1. Paola, aspirante zoccola……preparati….


    Data: 17/10/2020, Categorie: Autoerotismo Etero Sensazioni Autore: Vecchiobambino, Fonte: RaccontiMilu

    ... bocca e la lingua mi diventa viscida e densa a sua volta”voglio ripulirtela tutta questa fica vogliosa’..lecco peli, clitoride, la tua sborra”..ho la faccia tutta appiccicosa e immersa dentro, mentre il mio cazzo va su e giù tra le tue labbra e in gola ”
    
    La situazione &egrave eccitantissima”’la signora perbene non c’&egrave più”c’&egrave una arrapatissima troia che mi gocciola i suoi umori in bocca, mentre il mio cazzo le va su e giù nella gola”..ma io non voglio venire’..devo godermela al massimo’.alla mia età ho imparato a resistere a lungo”e per ora non voglio che venga anche tu”.
    
    Mi metto su di te, che sei sempre sdraiata sulla schiena, e a 4 zampe continuo a leccarti la fica con la testa tra le tue gambe spalancate, mentre il mio culo si avvicina alla tua faccia”..il cazzo e le palle ti sbattono sul viso”..tu comprendi a cominci a leccarmi le palle, le ciucci, le prendi in bocca, lecchi lungo l’asta il cazzo che ti faccio dondolare vicino al naso”.io allargo le gambe e mi piego sempre più e ho il culo davanti ai tuoi occhi e alla bocca”.La tua lingua si protende e cominci a leccarmi l’ano’.hai capito cosa volevo”&egrave molto eccitante’..la linguetta che lo solletica con la saliva che si deposita &egrave una sensazione indescrivibile”ti senti porca e visto che mi stai lubrificando cominci a infilarmi un dito nel culo’.piano piano arrivi in fondo mentre non smetti di leccare palle e uccello” Anche io sono pieno in faccia degli umori della tua fica”sento che si avvicina l’orgasmo e allora smetto e mi alzo’.
    
    Mi guardi come se dicessi che devo fare? E allora ti porto nel bagno nella grande doccia”
    
    Mi siedo sul piatto della doccia e mi metto tra le tue gambe aperte”ricomincio a leccare la fica che &egrave sempre fradicia”tu piano piano pieghi le gambe, cominci a dondolare le anche e la strofini avanti e indietro sulla mia faccia’io sto fermo ora e ci pensi tu”.io sto con la lingua fuori e tu ci strofini sopra la fica densa di umori, che mi spandi sulla faccia insieme ai peli’..ci entro quasi col naso e tu continui’..senti che sta per arrivare l’orgasmo e non ti fermi’..continui a strofinarla sulla mia faccia’.l’odore di sesso che sento &egrave inebriante’..apri la bocca’.un urlo ti si strozza in gola’..mi afferri la testa e quasi vorresti farla entrare dentro da tanto che me la schiacci sul tuo sesso”.godi e barcolli’.ti attacchi alle pareti della doccia’..ti senti squassata dal piacere che ti sale dal ventre fino al cervello’.io quasi non respiro’.sento il tuo cuore che ti batte in petto forte”..poi l’ondata si placa”piano piano riacquisti il controllo. Mi vedi lì seduto tra le tue gambe, con il viso impiastricciato e odoroso della tua libidine, qualche pelo sulla faccia e tra i denti e sorridi”’
    
    Pensi”.mi hai voluto porca e zoccola? Ti accontento subito’..ti allarghi la fica più che puoi con le dita, mi ordini di guardarla da vicino”io obbedisco sperando che succeda quello che spero”..quando all’improvviso mi colpisce uno ...