1. 257 - Esperienza anale con Rebecca


    Data: 16/09/2020, Categorie: Lesbo Autore: sardo84, Fonte: xHamster

    ... me, nei suoi sogni anche ad occhi aperti, desiderava fare sesso in continuazione ma solo con donne.
    
    Con me davanti a lei si era sciolta e parlava con maggiore scioltezza raccontando fatti intimi suoi e del suo ex ragazzo. I suoi racconti mi hanno eccitata e mi sentivo arrapata.
    
    Dato che la vedevo lanciata nel parlare l’ho invitata a casa sfruttando l’occasione di Alberto fuori città per almeno tre giorni.
    
    Però dovevo, tornare al lavoro e l’ho salutata accompagnandola alla sua auto e limonando con lei per un po’.
    
    Le ho dato appuntamento dopo qualche ora nel primo pomeriggio verso le 16.
    
    All’ora stabilità ha suonato il campanello.
    
    Nell’entrare in casa mi ha sorriso e poi baciato senza dire niente, la porta l’ho chiusa dietro di noi.
    
    Una volta in casa in casa ha ammirato l’arredamento, la bellezza del patio antistante la cucina e la camera da letto.
    
    L’ho invitata a rilassarsi sistemarsi e mettersi comoda e Rebecca è andata in bagno per tornare da me sedendosi in cucina togliendo la giacchina ed ho potuto ammirare il suo bel petto bianco e la forma delle sue tette sostenute da un reggiseno bianco che sembrava non sostenerle a sufficienza.
    
    Ho preparato una tazza di tè e lei ha continuato il racconto iniziato al bar ed io mi sono avvicinata prendendole la mano e con fare discretissimo sono passata a carezzarle le gambe. Infine, dopo essermi messa in piedi dietro di lei, le ho accarezzato il collo ed iniziato a baciarla con estrema delicatezza in modo che le labbra della bocca fossero per lei delle carezze fatte con la pelle di pesca.
    
    Rebecca ha proseguito nel racconto mentre io ormai fantasticavo su di lei.
    
    Mi sono solo accorta che si è interrotta e che ansimava.
    
    “Ecco! Ci siamo. L’ho sedotta” mi sono detta.
    
    Tenendoci per mano le ho levato il vestito lasciandolo cadere a terra. Lei si è spostata per non calpestarlo e mi ha seguito davanti ad uno specchio in cui ci potevamo ammirare per intero.
    
    Rebecca era veramente bella. Ai miei occhi sono apparsi i suoi tatuaggi colorati in ogni parte del corpo. Mi piacevano quelli fatti ai capezzoli ed il tralcio di rose che aveva nel fianco. Ne aveva anche uno dietro sulla schiena che finiva tra il solco dei glutei. Bellissimi!
    
    Ripassavo con gli occhi su e giù le sue splendide gambe. Le ho detto che erano le gambe più belle che avessi visto e che tutte le ragazze avrebbero dato l'anima per averne un paio così come le sue.
    
    Per i complimenti che le avevo fatto, Rebecca ha preso le parole nel verso giusto e mi ha risposto "Grazie. E’ carino da parte tua dirmi questo!"
    
    Era esattamente il tipo di reazione che speravo.
    
    In pochi istanti mi sono spogliata anche io restando con indosso solo l’intimo.
    
    Due giorni prima avevo applicato i piercing per mostrarli ad Alberto e non li avevo levati.
    
    La sua meraviglia è stata grande nello scoprire il mio seno e la mia figa adornati con anelli e gioielli infilati nei fori del piercing.
    
    “Dev’essere stato doloroso farti ...
«1234...»