1. Non avrei voluto,ma è successo


    Data: 17/09/2017, Categorie: Etero Autore: 1945, Fonte: RaccontiMilu

    Non avrei voluto, ma è successo
    
    Ho tradito mio marito . Non avrei voluto , ma è successo e non me ne pento.
    
    Dirla cosi’ è semplice , ma è bene che vi metta a conoscenza di quanto avvenuto e forse del perche’ e’ avvenuto.
    
    Intanto come in tutti i nuovi incontri è educazione presentarsi.
    
    Il mio nome è Roberta, vivo in una grande citta’ del nord e come vi ho anticipato sono sposata ed abbiamo due figli.
    
    Lavoro in una societa’ d’affari e ricopro la carica di cfo.
    
    Ho sempre lavorato prima per poter studiare e laurearmi, lontana da casa. Poi dopo il matrimonio poiche’ necessario per il benessere della famiglia .
    
    Mi piace lavorare, il lavoro mi da indipendenza e soddisfazione ad ampio raggio.
    
    Mio marito ed io, siamo insieme da venti anni e siamo una bella famiglia.
    
    Prima di mio marito avevo avuto, in particolare durante il periodo universitario, le mie storie” ed ero quindi giunta al matrimonio consapevole e felice della scelta .
    
    Vi diro’ anche, devo dirlo anche se mi da’ un po’ fastidio, ma ritengo serva per farvi capire e poter giudicare con maggiori informazioni che sono molto interessata e coinvolta al “sociale”.
    
    Che io e d i miei famigliari si viva bene non significa dimenticare gli altri. Quindi,senza entrare nei dettagli, faccio quello che posso per aiutare i bisognosi e , non sorridete,vado a messa tutte le feste comandate.
    
    Vado perche’ ci credo e non perche’ me lo imponga. E’ un aspetto su cui ho riflettuto a lungo per capirmi ,cio’ non significa che sia una “bacchettona”, tutt’altro.
    
    Mi piace vivere :la compagnia, le vacanze,i viaggi.
    
    Condivido alcuni aspetti della Chiesa ed altri no.
    
    Mio marito ha tre anni piu’ di me ;ha il suo lavoro che gli da’ soddisfazioni. Ci siamo laureati nella stessa universita’.
    
    E’compagno e padre esemplare ed inoltre,e non guasta,un bell’uomo(ha sempre attratto lo sguardo delle mie amiche e chissa’ che….)
    
    Siamo una bella coppia ed una famiglia felice e fortunata.
    
    Insomma nulla di cui lamentarsi,anzi…ed allora perche’….
    
    Da circa un anno mio marito ha problemi sessuali: difficolta’di erezione ed eiaculazione precoce. Attraverso una serie di esami sono state individuate delle cause oggettive anche se io ritengo che le cause siano piu’ di origine mentale:stress.
    
    La cosa gli da’ molto fastidio e ..piu’ uno si accanisce su qualcosa… e peggio è
    
    Per cui medicine, esami etc ma le cose non migliorano.
    
    Ho voglia di dirgli stai tranquillo,ma lui non si da’ pace e quando “ci prova” i deludenti risultati lo fanno star male
    
    Vi confesso che la cosa non mi crea problemi particolari, nella vita le cose vanno e vengono, bisogna essere un po’ cinesi. Non vuol dire sedersi sulla sponda del fiume ad aspettare ,ma un po’ di pazienza non guasta.
    
    Il suo affannarsi nei rapporti sessuali mi da’un po’ fastidio. In un modo e o nell’altro mi eccita e poi resto li come una…….Peccato.
    
    A volte la mia pazienza vacilla quando a fronte delle sue inutili sollecitazioni gli dico ...
«1234...15»