1. Gangbang: la prima volta.


    Data: 12/01/2021, Categorie: Sesso di Gruppo Autore: RedTales, Fonte: Annunci69

    Mario era entusiasta della serata che lo aspettava, sicuramente eccezionale. Sebastiano gli aveva promesso che sarebbe stato al centro dell'attenzione dell'intero privè. Non aveva voluto dirgli altro e lui moriva dalla voglia di trovarsi li. Probabilmente lo avrebbe offerto ad altri ospiti, ma non riusciva ad immaginare come. Anche perché gli aveva solo anticipato che un'esperienza così non l'aveva ancora vissuta. In fondo non era da tanto che si era “scatenato” in questo mondo. Erano solo sei mesi che, messe da parte, remore e indecisioni si era buttato nella scoperta reale del sesso tra uomini. Adesso aveva ventisette anni e, da quando era andato a vivere da solo, aveva provato a lasciarsi andare, sicuro di poterlo fare. Aveva messo da parte le insicurezze e la timidezza e aveva risposto a degli annunci. Praticamente ad ogni incontro aveva fatto un'esperienza. Ma, per lui, era facile trovare un occasionale partner perché alla sua età, carino e intelligente com'era poteva scegliere con chi stare… Dopo alcuni mesi aveva incontrato Sebastiano. Gli era piaciuto particolarmente e si erano visti diverse altre volte.
    
    Lui era un bel quarantenne decisamente esperto e dopo alcuni incontri lo aveva portato in quel club dove aveva scoperto un mondo visto solo nei video. Un mondo che lo aveva ipnotizzato e che gli sembrava bellissimo. E, da bravo ragazzo entusiasta, aveva voluto provare praticamente tutto quello che gli veniva proposto, dall'amore a tre o quattro, ai glory hole al bukkake al bondage, ma non solo questo. Chissà cosa gli avrebbe mostrato oggi. Si era preparato bene per affrontare questa… nuova avventura e quando gli aveva detto di scendere per letteralmente volato nella macchina. Quasi gli aveva dato fastidio che gli rovistasse dentro i pantaloni, lungo la strada, perché si era sistemato al meglio e sicuramente quella mano lo avrebbe messo in disordine. Una volta entrati lo portò subito nella saletta spogliatoio, gli fece togliere i vestiti e gli mise due polsiere, due cavigliere, un collare e un paio di stivaletti un po' larghi che gli arrivavano leggermente sotto il ginocchio. Ovviamente non gli fece indossare altro. Prima di uscire lo accarezzò, compiacendosi per la perfetta depilazione… total body ma non rimase particolarmente contento delle palle che, secondo lui penzolavano troppo. Provvide subito a stringerle all'attaccatura con una cinghietta, tirandola fin tanto che apparvero perfettamente… strizzate, sode e sollevate.
    
    “Così sei perfetto per stasera.”
    
    “Ma cosa mi aspetta?”
    
    “Mistero. Ma ti piacerà da morire.”
    
    Dopo una breve pausa aggiunse che, in qualsiasi momento poteva chiedere di smetterla e tutti si sarebbero fermati.
    
    “Si, si, ma io voglio che facciano, non che si fermino… Ma tutti chi?”
    
    “Tra poco lo vedrai. Adesso ti esibisco.”
    
    “Grande!”
    
    Gli piaceva tantissimo farsi ammirare, essere al centro dell'attenzione o pensare di essere desiderato.
    
    Prima di varcare la soglia gli mise l'ultimo accessorio, un ...
«1234...»