1. La madre di una mia fidanzata


    Data: 18/11/2020, Categorie: Tradimenti Autore: Dominic, Fonte: EroticiRacconti

    Salve a tutti. È la prima volta che scrivo qua, non sono un grande scrittore. Sono per metà italiano e Messicano, quindi vi chiedo scusa per i sicuri errori di grammatica. Volevo raccontarvi la storia più perversa che ho avuto in vita mia. Era la primavera 2011, io avevo 22anni, alto 2mt, carnagione scura mediterranea, occhi verdi e abbastanza palestrato (ora mi sono fatto un po' di panza). Mi trovavo in una gita fuori porta vicino Palermo, la conobbi quella che per i prossimi sei mesi sarebbe stata la mia amorosa. Elena, alta 165cm, un connubio pazzesco tra tratti Siciliani e capelli biondo platino, fisico da paura. Vi tralascio come ci siamo corteggiati, ma in giro di due settimane, ho avuto modo di conoscere anche il suo carattere: pazza, lunatica e troia fino al midollo. Voleva scopare sempre a ritmi che anche se ero giovane non riuscivo a sostenere, e anche lei che aveva 19anni si trovava con il culo già completamente devastato. La psicopatica pretendeva che io tagliavo tutti i rapporti con gli amici sia femmine che maschi, mentre lei poteva tranquillamente vedersi col suo ex, che ovviamente gli ronzava attorno aspettando l'occasione giusta. In estate ho conosciuto la sua famiglia, anche loro molto particolari. Tipica gente snob,che si sentono superiori perché parenti di un noto politico corrotto Siciliano. Il padre non mi poteva vedere perché non reggevo il confronto con il mio predecessore futuro medico, io invece non sono arrivato neanche al diploma. La madre Silvia era identica a Elena (la figlia mia fidanzata) con al epoca 39anni, di origine Venete, così capi da dove veniva il capello e il pelo della figa biondo, succube delle decisioni del marito. Poi c'era la sorellina più piccola 17enne. A causa del rompi coglioni del padre e la pazza gelosia di Elena la nostra storia fini a ottobre. A Natale ricevetti un sms di auguri da un numero sconosciuto, poi scoprendo che era la mia ex, occhi tanto un messaggino come stavo, nulla di strano pensavo. Poi a marzo per il mio compleanno mi trovo i suoi auguri con allegato una foto sua tagliata al altezza del volto completamente nuda, gli rispondo che apprezzavo il regalo. Il giorno dopo mi scrive: se mi mandi una foto del tuo cazzone cosi preparo la crema per la torta?! Nei mesi successivi abbiamo continuato a stuzzicarci con i messaggi, ma con poche chiamate e foto strane sue, se erano erotiche non c'era mai il viso con la scusa che si vergognava. All inizio del estate del 2012 io inizio a pressare per un incontro per un eventuale riconciliazione,ma anche per castigare la troietta per bene, Ma la risposta fu sempre un secco no. Quando gli arrivai all ultimatum che mi sarei presentato a casa, lei scopri le carte, non avevo messaggiato tutti quei mesi con Elena ma con la madre Silvia. Io non gli crederti, sapendo che la ragazza era pazza e manipolatrice, pensavo che forse uno dei suoi giochetti. Quindi incalzai ancora di più per vederti. Lei mi rispose che andava bene così so scusava e avremmo ...
«123»