1. Preludio di un estate


    Data: 06/10/2020, Categorie: Erotici Racconti Etero Sensazioni Autore: Arte_mide, Fonte: RaccontiMilu

    Sono così contenta di utilizzare Facebook come intercalare con i miei lettori. Nonostante il fatto che praticamente tutte le foto che metto vengono censurate’
    
    &egrave da tanto che aspetto di scrivere il racconto, però non ero mai intenzionata fino in fondo’ già so che tra poche righe sarò così eccitata e fradicia’ ora mi alzo e vado in bagno a lavare il mio fidato manico di spazzola, quello che si estrare dal resto dell’oggetto, e che finisce sempre nella mia grondante fica-
    
    Torno subito’
    
    Eccomi, lavato e profumato &egrave già tra le mie labbra’ non &egrave entrato ancora, datemi il tempo di eccitarmi per bene.
    
    Ho tutto il tempo di scrivere con calma tutto quello che &egrave successo prima di partire quest’estate, che ha condizionato NOTEVOLMENTE, l’andamento delle mie vacanze in Calabria.
    
    Inizia tutto una sera di metà luglio.
    
    Ero a casa di un’amica, la mia adorata amica Francesca. Ci conosciamo da anni, e proprio per questo, mi sono vestita tranquilla, non ho neanche l’intimo.
    
    Mentre lei &egrave di là approfitto e mando una foto, del tutto innocente sia chiaro, ai miei amati lettori su Facebook, ovviamente a breve sarà censurata, ma fortunatamente solo dalle storie, ai miei cari amici ho mandato decisamente di peggio.
    
    Il mio caro Gabriele, subito mi risponde, pronto come sempre, solo lui sa soddisfarmi al 100%.
    
    Così iniziamo a parlare, mi eccito immediatamente, sono felice di non aver messo le mutande però rischio di sporcare tutto il divano di Fra.
    
    Una cosa tira l’altra, e foto dopo foto la necessità di essere riempita cresce e cresce’
    
    A casa, ho il mio fidatissimo manico, bello largo e dalle mille sinuosità, ormai aderisce perfettamente. Ma a casa di Francesca? Cosa potevo mai usare?
    
    Gabriele mi suggerisce un altro manico e giustamente corro in bagno a cercarlo.
    
    Ne trovo uno perfetto, smontabile anche lui. Decisamente più piccolo ma non mi lamento.
    
    Entra in un attimo.
    
    Come al solito sono fradicia.
    
    La serata torna ai soliti discorsi, sesso e fidanzati inclusi, aspettiamo la fine della sessione per andare finalmente tutti in vacanza’
    
    Mmmm ora il manico entra subito, ripensando a quella sera mi &egrave venuto un palpito alla figa’
    
    Bussano al citofono, sono i genitori di Fra : Piero e Dalila, praticamente un duo comico, li adoro da sempre.
    
    Salgono, ci salutiamo e loro vanno a cambiarsi per la notte.
    
    Gabriele intanto continua a scrivermi, mi dice di tutto, insulti e perversioni, l’ho sfidato a farmi venire senza toccarmi direttamente, solo con il manico in figa e lui ha decisamente capito cosa dirmi.
    
    Leggo i suoi messaggi con il sorriso stampato in faccia, quanto cazzo vorrei toccarmi, o meglio’. Quanto cazzo vorrei toccare un uomo, un pisello grosso e pieno’.
    
    Piero se ne accorge e come sempre lancia frecciatine sui ragazzi, a marzo mi ha praticamente quasi beccata mentre mi asciugavo la bocca dalla sborrata di un mio amico, eravamo qua nel parco e Piero stava portando Lilli a ...
«12»