1. COME MI SONO SCOPATO LA RAGAZZA DEL MIO AMICO


    Data: 05/10/2020, Categorie: Masturbazione Prime Esperienze Tabù Autore: Tatanka_Yotanka, Fonte: xHamster

    Ciao, il mio vero nome non importa ai fini della storia, mi chiamerò Tito e per lavoro mi muovo nel mondo dello spettacolo.
    
    D’aspetto appaio un po’ di sovrappeso, cioè non sono magro ma neanche una palla sproporzionata, sono alto 1.78 per 95 Kg non molto allenato.
    
    Questa storia è successa una mattina che pensavo come le altre, dovevo andare a casa della ragazza del mio amico perché dovevo vendergli dei vestiti provenienti dal guardaroba della mia attività per rinnovarlo.
    
    Quella mattina all’incontro doveva presenziare anche lui, ma per un evento imprevisto lui non poté presenziare, mi mandò un messaggio “Ciao Tito, oggi per imprevisto non ci sono. Ti do l’indirizzo così vai da solo”.
    
    Io mi sono detto, vado lo stesso, devo proprio liberarmi di queste cose, allora via verso l’indirizzo datomi.
    
    Arrivato d’avanti casa, una villa abbastanza distante da vicini impiccioni, mi venne ad aprire Alice la ragazza del mio amico in tuta da ginnastica, a prima vista mi apparve poco attraente con la tuta da ginnastica.
    
    Portata in casa la roba che avevo da mostrargli mi condusse in salotto per iniziare a guardare cosa le potesse interessare, sulle prime lei apriva le valigie e ammucchiava su una sedia le cose che le apparivano interessanti.
    
    Io d’altra parte sentivo crescere la furia per il poco rispetto che aveva per i capi, io non sono mica un commesso che deve mettere in ordine dopo che la cliente a rovistato, ma mi calmai, era pur sempre la ragazza di un mio amico.
    
    Le cose cambiarono quando io senza malizia gli dissi “provali pure cosi vediamo come ti stanno”, io non pensavo avendo tutta la casa a disposizione, che lei si sarebbe cambiata li d’avanti a me.
    
    Vi descrivo lo spettacolo che avevo innanzi agli occhi, Alice è una ragazza alta circa 1.60 atletica (ha fatto danza), ha capelli castani lunghi appena sotto le spalle (al momento raccolti in una coda) e carnagione abbronzata, un culo sodo e tondo, le tette …. Non saprei dirvi non mi intendo di misure e coppe, ma le tette devo dire che non erano grandi, ma dopo avrei scoperto che erano abbastanza da essere strizzate e manipolate.
    
    Che altro dirvi di lei, al momento mi si presentava con un paio di slip color carne e un reggiseno anche esso color carne coprenti, ma ogni volta che si chinava mi mostrava o il sedere e il monte di venere prominente o mi si mostravano le sue tette.
    
    Ora voi cosa avreste fatto???
    
    Io da prima ho sentito il prima citato furore diventare una eccitazione crescente, più l’eccitazione cresceva, più la incitavo a provare questo e quello, ad un certo punto al suo ennesimo inchino di spalle dal divano dove ero seduto sono balzato in piedi, da li fu un attimo saltargli addosso, lei si sbilanciò in avanti appoggiandosi al tavolo e gridò “Tito, accidenti!!!”, io intanto mi ero inginocchiato le avevo già tirato giù gli slip abbastanza da poter vedere uno spettacolo, quelle labbra mmm…. Erano piene ed invitanti.
    
    In un attimo ci infilai il dito medio, a cui ...
«1234»