1. Laura. Parte quarta: le attenzioni di Zio Maurizio


    Data: 10/07/2020, Categorie: Autoerotismo Incesti Autore: Elfetta_Golosetta, Fonte: RaccontiMilu

    L’avventura di ieri sera nel fienile è stata semplicemente paradisiaca: la lingua avida di Alex nel leccarmi la figa, le sue dita che lavorano con destrezza, la mia clitoride che scoppia dall’eccitamento, il cazzone di mio cugino nella mia bocca, la sua sborra che mi riempie, ma soprattutto’ la scopata da favola fra mia madre e zio Maurizio!
    
    Che visione eccezionale’ vantaggiosa per far sì che io e Alex ci eccitassimo nuovamente! Ho ancora in mente il cazzo enorme dello zio’ chissà quanto ha goduto la mamma con quell’arnese in figa!
    
    Suo cugino si muoveva con estrema maestria e la scopava violentemente per farla godere e anche per godere lui stesso.
    
    E’ ora di alzarsi. Lo faccio dopo essermi masturbata, ripensando ai bei momenti nel fienile. Faccio colazione insieme a mamma, che deve ripartire per la Svizzera; noto che non ne è molto felice, e posso capire il perché’ a casa non ha sicuramente nessun uomo che la scopa come fa suo cugino!!!
    
    Oggi resto in casa da sola perché Alex è via per lavoro e lo zio deve regolare i suoi campi. Magari ne approfitto per studiare qualcosa, visto che fra qualche settimana ricomincerò gli esami all’università. Così prendo posto sulla piccola scrivania della mia camera e apro un libro. Ma non duro moltissimo. Sono ancora col pigiamino addosso e sto iniziando a sudare per il gran caldo di metà agosto, per cui decido di farmi una bella doccia e mettermi più comoda.
    
    Indosso adesso una gonnellina ampia ma corta e una canotta abbastanza larga e comoda. Mi sdraio sul letto con il libro e cerco di concentrarmi nello studio; poco dopo accendo il computer per fare delle ricerche su web. Ecco’ lo sapevo’ sono capitata ‘casualmente- su un sito di video porno!!! Questa è una delle mie pecche: ogni volta che mi collego ad internet il caso mi porta ad accedere a certi siti!!!
    
    Trovo un titolo che mi colpisce particolarmente e decido di cliccarlo: fin da subito le dimensioni dei cazzi dei due attori crescono enormemente perché una ragazza affascinante e prosperosa li prende in mano e comincia a segarli; dopodiché si inginocchia e inizia a spompinarli alternativamente, prima uno e poi l’altro, leccando le importanti cappelle. I ragazzi poi si dedicano al sesso della porca che sta per scoppiare, lo leccano; lei diffonde gemiti sempre più prominenti; ha le mani sulle tette e si sevizia i capezzoli torcendoli tra le dita. Adesso sta urlando.
    
    Questo video mi infiamma e dalla mia fighetta incomincia a fuoriuscire un liquido denso che la lubrifica bene. Tolgo le mutandine e mi metto seduta sulle ginocchia, a gambe aperte di fronte al computer. Voglio rivedere dall’inizio questo video perché è molto provocante.
    
    Introduco una mano tra le cosce e raggiungo il mio sesso, che è gonfio, palpitante e bagnato; comincio a toccarmi con le dita intorno alle grandi labbra, dopodiché le faccio penetrare nel buchetto, largo e ben lubrificato, poi inizio a giocare con la clitoride.
    
    Finchè, ad un tratto, giro lo sguardo verso ...
«123»