1. Cacciatore di belle femmine 16


    Data: 23/05/2024, Categorie: Etero Tue Racconti Autore: Paolo, Fonte: RaccontiErotici.xyz

    Nonostante mi sentivo appagato sessualmente e mentalmente con la mia ragazza e compagna quando ero in giro per lavoro non disdegavo fare una conquista e circuirla sino a vederla cedere e fare con questa sesso,penso che in giro ci saran vari figli miei oltre a mia sorella di una ne sono certo una scopona che non rinuncerebbe mai al tradimento verso il marito una che se osservata da un maschio pensa subito a godersi il cazzo ;
    la incontrai ad un mercato mentre faceva spesa con una sua amica,una quarantenne ben messa ed io quando vedevo e vedo certe forme posavo lo sguardo su quel corpo femminile con una tale insistenza che nel sentirsi queste osservate poi però camminando in strada le vedevo girarsi per vedere cosa facessi,questa e la sua amica dai a girarsi,qualche sorrisetto poi a parlare tra di loro a quel punto era fatta,le seguii sino sotto casa e da sotto notavo lei sul balcone di casa che con lo sguardo diceva tutto,poi un cenno entravo nel portone salii al secondo piano la trovai sulla sua porta di casa invitandomi ad entrare,una volta in casa la sua amica =ok vi lascio soli= disse,certo era una donna sposata mi disse che il marito non rientrava prima di sera ed allora ambedue in preda alla voglia ed eccitati senza preliminari in camera da letto nudi scopammo e scopammo nel talamo matrimoniale godendole dentro,non la vidi più per un anno,poi il caso volle di dover tornare a quel mercato e passando sotto casa di lei eccola nel balcone,mi vide,fece un cenno =sali= ...
    ... disse be non si rifiuta un invito femminile salii,mi sedetti nel divano =aspetta ho una bella sorpresa= disse ed andata in camera sua tornò poco dopo con una bambina fra le braccia =sai questa è nostra figlia,tua figlia= disse,restai zitto e stupito non mi aspettavo quel risultato ma lei era felice,non so se aveva già altri figli ma dopo la sorpresa e messa nel lettino la bimba noi due eravamo di nuovo a letto a scopare.
    Tornando alla mia compagna decisi a convivere insieme cercammo un appartamento in affitto più grande e più comodo di dove vivevo da solo e dopo sei mesi avevamo una casa nostra,una nostra nuova famiglia finalmente una donna che non rompe,con cui assieme si fanno e decidono cose che la vita ti mette difronte,intanto la cara sorellina arrivata al periodo giusto partoriva una bella bambina cosi sapemmo per telefono ed al mattino dopo mamma io e la mia donna si era in viaggio nella 127 e dopo meno di due ore tutti attorno al letto di mia sorella in clinica in attesa di vedere la piccola (ero diventato zio e padre) .
    Mia sorella felice di vederci salutandoci uno per uno sentii mamma baciandola =tutto bene tutto a posto= le chiese =si tranquilla= rispose poi io e baciandola sulle guance =abbiamo creato un capolavoro vedessi grazie tesoro= mi sussurrò poi quella che era ormai sua cognata un bacio affettuoso ed ecco finalmente la bambina per la pappa,era ora della poppata ognuno di noi restò ad osservarla,mamma la prese un attimo felice di sentirsi nonna,guardò me e ...
«12»