1. Tre vecchi mi trattano come una puttanella


    Data: 11/10/2021, Categorie: Sesso di Gruppo Dominazione / BDSM Racconti Erotici, Autore: manupicco, Fonte: RaccontiMilu

    Era la fine di marzo, come ogni sera tornado dal lavoro mi fermo ad un bar tabacchi, chiedo un caffe’ e un pacchetto di sigarette all’interno dello stesso bar si trovavano molti vecchi e qualche giovane, ma uno in particolare si avvicina molto distinto e all’orecchio mi dice ”..ma lo sai che sei proprio una gran Puttanella, finalmente ti vedo bene ” …mi sono sentita gelare mi sono girata dimenticando quasi di bere il mio caffe’ , lo bevo ed esco e l’uomo che stava dietro di me non lo vedo piu’ , mentre mi avvio verso la macchina mi sento quasi svenire, ma dietro di me sento una mano che si appoggia alla mia spalla e girandomi vedo il vecchio distinto che mi dice ”………adesso ci divertiamo dolce Puttanella ” e mi dice di seguirlo e salire sul suo Suv , mi sento quasi come ipnotizzata mentre salgo sulla macchina, mentre parte per non so dove, in macchina ( Pietro) si chiama il vecchio distinto con il Suv comincia ad apostrofare la mia persona come le piu’ squallide Puttane di strada, …… ” sai cara Puttanella che stasera avrai la tua dose di cazzo , e quanto cazzo” …..ed intanto fa risalire la sua mano sotto la mia gonna, fino ad arrivare alla mia figa, portavo una gonna calze nere autoreggenti sotto con intimo nero e sopra il mio giubbotto da tutti i giorni con sotto una camicetta, mentre continuava con il suo intento sulle mie gambe, mi dice ..” lo Zio ( Antonio ) ti sta aspettando assieme al suo amico ( Mario ) cara la mia dolce Puttanella ” a quelle parole sentivo salire i ...
    ... brividi sul mio corpo , mentre percorreva la strada verso un cascinale che lui conosceva in campagna………lui ancora mi dice ……..” se sarai una brava Puttanella vedrai come ti riempiamo di sborra ”……io mi sentivo imbambolata e di rimando gli dico che io sono una brava bimba , e non una Puttana!
    
    Arrivati al cascinale entro dentro una stanza dove vedo gli altri due vecchi , lo Zio come diceva lui ed il suo amico, mi spinge avanti Petro e dice ai suoi amici ” ……stasera ci divertiamo con questa cagnetta, vero Zio Antonio? ” Mi si avvicina lo Zio Antonio e vicino all’orecchio mi dice………” bella nipotina stasera ti voglio ingravidare mia dolce Puttanella……… ” e mi strinse con le sue mani il seno ordinandomi poi di spogliarmi e rimanere solo con le calze autoreggenti e reggicalze e tacchi neri ………mi sentivo la Puttana che non ero mai stata,, e mi buttarono su un letto dove si sentiva odore si sborra, mi si avvicinarono anche loro nudi ora verso il letto dove mi avevano fatto mettere , un’odore di sudore acre emanavano, i loro cazzi erano molto grossi e nodosi , ma a parte Pietro e Mario , quello dello Zio Antonio era veramente una cosa fuori dal normale grosso lungo e nodoso, li presi fra le mie mani e mi riempirono la bocca a turno mentre lo Zio mi tirava i miei capezzoli mi riempiva di parole da urlo…………..” bella la mia nipotina che si gusta il cazzo dei miei amici, sei proprio nata per essere una gran Puttana da usare a nostro piacimento, ti faro battere sulla strada per me Troietta ...
«1234»