1. Coppia sottomessa – Capitolo 4


    Data: 24/09/2021, Categorie: Sesso di Gruppo Cuckold Dominazione / BDSM Autore: Sinaz, Fonte: RaccontiMilu

    Mentre i tre ragazzi dopo la doccia si erano messi fuori nella veranda a fumare una sigaretta, Laura e Matteo ancora nudi si erano messi a cucinare come era stato loto ordinato dai giovani.Terribilmente imbarazzati per quanto accaduto in precedenza non si rivolgevano la parola, se non per coordinarsi nella preparazione della cena. A Laura poco prima era stata concessa una veloce sciacquatina nel bidet del bagno per darsi una rinfrescata, mentre Matteo si era messo subito all’opera in cucina, con ancora il sapore di sperma in bocca.Ad un certo punto i due sentirono che il tono di voce dei ragazzi in veranda era cambiato, come se stessero parlando con altre persone più lontane, ma senza capire l’argomento della conversazione. Quando dopo pochi minuti Nicola, Mattia ed Enrico rientrarono, avevano un sorrisetto perverso e malizioso stampato sul volto:“Schiavi, abbiamo appena conosciuto i vostri vicini vacanzieri! Che persone squisite! Ci sembrava scortese non presentarci come si deve, farci una bella chiacchierata, quindi…aggiungete due posti in più che tra mezz’ora saranno qui a cena con noi!”.Matteo e Laura rimasero impietriti nel sentire quelle parole: sapevano che i ragazzi non l’avevano di certo fatto per cortesia, ma per portare il grado di umiliazione ad un livello superiore.“Adesso vediamo se tra i vostri stracci c’è qualcosa di adatto per la serata!” E così dicendo i tre ragazzi si recarono nella camera matrimoniale, dove iniziarono ad aprire cassetti e a svuotare le ...
    ... valigie e il grande armadio in modo confusionario. Matteo e Laura si lanciarono uno sguardo preoccupato. Pur non avendo mai fatto grandi conversazioni con i vicini, in quei primissimi giorni di vacanza li avevano incrociati più di una volta uscendo da casa per andare al mare. Sapevano solamente che erano italiani e avevano entrambi un bel po’ di anni in più di loro, quasi sicuramente tra i 50 e i 60: lei nonostante l’età era una bella signora probabilmente sulla cinquantina, più giovanile del marito, mora, rotondetta ma con tutte le forme al posto giusto per quel poco che avevano intravisto mentre prendeva il sole in giardinoincostume, con un bel culone tondo e tette grosse e cadenti. Lui invece era un signore brizzolato, sicuramente con qualche anno in più di lei; pancia vistosa ma non grasso, e da quello che avevano notato per quelle poche volte che l’avevano visto erasicuramente uno di quelli a cui piace guardare una bella donna sbavando, che non si lasciava mai scappare l’occasione di lanciare uno sguardo in più alle ragazze che passavano per la strada diretta alla spiaggia, mantenendo sguardi fissi, morbosi, famelici e a tratti inopportuni che senza dubbio aveva dedicato anche a Laura.A prima impressione comunque poteva sembrare una coppia tutto sommato simpatica, ma già dalla superficie si poteva scorgere una certa aria di superiorità nei confronti degli altri, probabilmente dovuta alla più che scontata posizione lavorativa di rilievo e dalla conseguente ricchezza della ...
«1234»