1. la mia nave scuola


    Data: 31/08/2021, Categorie: Incesti Tue Racconti Autore: spudorato spione, Fonte: RaccontiErotici.xyz

    guardo mamma sotto..buona sega a voi..
    
    metre caga e poi succede di tutto...era fin da piccolo che spiavo le fighe, ero ai miei primi viaggi in macchina veniva anche lei per sicurezza diceva..e cosi si sceglieva sempre un itinerario tranquillo su per le colline...un giorno mi disse fermati che devo andare i bagno..infilai una stradina nel bosco e mi fermai lei scese e io dissi faccio anche io pipi'..lei apri' lo sportello scese e si accuccio' abbassandosi le mutande..non persi l'occasione,..troppo ghiotta..mi coricai sotto il muso della macchina e li vidi lo spettacolo piu' bello..accucciata stava a gambe larghe e di fronte a me c'era lo spettacolo piu' bello di questo mondo..il suo poco pelo faceva si che non si nascondesse nulla della sua natura..si apriva le labbra della figa mostrandomela i ogni suo particolare..dal clitoride al buco generosamente aperto e colante di liquido denso e biancastro..mi sto ancora segando adesso mentre scrivo ripensandoci...il buco del culo molto ben in vista pulsava ritmicamente e piano piano si schiudeva...facendo capolino qualcosa di grosso e scuro..io avevo gia' da un po' il cazzo in tiro e mi stavo segando..e lei si toccava la fregna..forse godeva nello sforzo di espellere quella mostruosita' che non voleva saperne di abbandonare il suo corpo..piano piano con comodo suo cercava di abbandonare quel corpo..la dilatazione era grande..e con qualche scoreggina dava buone speranze..non finiva piu' di uscre e di dilatare quel povero ...
    ... buco...lei seguitava a strofinarsi il clitoride che aveva raggiunto le dimensioni di un ditino di un bambino ..se lo masturbava come fosse un cazzo ed era turgido e arrossato..lo strizzava per bene sempre con quella mostruosita' attaccata al suo culo..era di una lunghezza di 30 cm di sicuro e largo almeno dieci..piano piano usciva fiche cadde a terra facendo flock....il buco rimase aperto che potevo col viso a terra vedere dentro..era indescrivibile la senzazione ..ero sconvolto..inprovvisamente urla...!! che spavento..salto fuori lei smpre accussiata si gira di spalle pudica..un crampo mi dice un crampo..io òa prendo per le spalle e la sorreggo completamente appogiato al suo corpo nudo..il mio cazzo rigido da scoppiare era nel posto giusto all'altezza giusta..e lei ancora un po' piegata si lamentava per il crampo..e improvvisamente mi resi conto che ero gia' dentro al suo grande buco del culo..me ne accorsi dalla temperatura..non disse niente solo dei piccoli lamenti...e io ormai impazzito la stavo stantuffando di brutto..cercai di metterglielo davanti ma non volle perche' era ancora in eta' fertile..lo riaccomodo' dietro e proseguii nonostante un certo odorino che si sentiva...poi finalmente dopo che le sue scosse di chiappe a destra e sinista per sentirlo meglio..era in effetti un po' larga anche se io avessi a detta di tutte un cazzo ben messo..finalmente il solletico delle anse intestinali mi fecee venire nella piu' bella sborrata che mai in vita mia ebbi occasione di ...
«12»