1. Ma quanto ci siamo divertiti????


    Data: 29/08/2021, Categorie: Etero Autore: bek, Fonte: Annunci69

    MA QUANTO CI SIAMO DIVERTITI???
    
    Doveva essere una semplice cena tra amici appassionati di cucina e vini, a casa della Mapi (Mariapia) che avrebbe dovuto cucinare a quattro mani con Giuly, che fa lo chef di professione. Io dovevo portare i vini e il mio amico Marco il dolce. Marco rimane bloccato da una nevicata eccezionale a Torino gia’ dal pomeriggio e Giuly avverti’ all’ultimo che le avevano prenotato una cena di compleanno al ristorante e che non poteva dire di no. A questo punto, visto che la Mapi aveva gia’ fatto la spesa e aveva gia’ incominciato a preparare una parte della cena, decidemmo di rimanere lo stesso io e lei a mangiare, bevendoci in due le bottiglie di vino previste per quattro (meglio ancora, ci siamo detti!!!!!). Io, la Mapi, l’ho sempre vista e considerata un’amica, senza avere pensieri peccaminosi o audaci nei suoi confronti, figuratevi che abbiamo fatto le medie assieme. Anche quella sera sono andato a casa sua, come tante altre volte, senza nessuna “velleità”, anche se mi e’ sempre piaciuta, di viso, di fisico e per la compagnia. Veniamo ai fatti. Abbiamo mangiato e chiacchierato del piu e del meno, scolandoci in mezz’ora la prima bottiglia di bollicine ghiacciata, per poi passare ad un pinot nero in purezza che avevo precedentemente scaraffato (senza contare le 2 birrette di aperitivo prima di metterci a tavola). Eravamo visibilmente alterati (non ubriachi, ma…). Mapi, non contenta, dopo il caffe’ tira fuori una bottiglia di distillato. Erano ...
    ... solo le 22,00 passate da pochi minuti e la serata/nottata era ancora lunga. Gli argomenti si facevano sempre piu’ piccanti, stupidi ma “libertini”, tipo “chi e’ stato il moroso col pisello piu’ lungo”, quante sei riuscito a farne in una sera” etc.
    
    etc (sicuramente, per la banalita’ dei discorsi, l’alcool ha giocato una parte fondamentale, ma e’ stato bello cosi’) fino a quando mi e’ venuto in mente di ridere un po’ su qualche video chat, con cam accesa su di noi vestiti, ma mascherati per non farci riconoscere. Lei con una maschera nera che le copriva solo gli occhi, io con un passamontagna che abbiamo trovato in un armadio. Era una video chat pubblica a tema sessuale (non faccio nomi) e cominciarono ad entrare persone da tutto il mondo nella nostra “stanza virtuale”. In maggioranza erano uomini che continuavano a chiedermi di tirarmi giu’ i pantaloni, qualcuno invece voleva vedere le tette della Mapi (anch’io sinceramente). Risate a non finire leggendo e rispondendo ai commenti in chat. Ad un certo punto (dopo 2 o 3 bicchierini di grappa) decido di tirarmi giu’ i pantaloni e farmi vedere in boxer. La Mapi, allora, accettando la sfida, si toglie la felpa con cappuccio e rimane in reggiseno, un reggiseno bianco sportivo, normalissimo (ma che tette ha la Mapi???? Non me ne’ero mai accorto…sto invecchiando). Di nuovo giu’ a ridere sui commenti. Incalzato da tutti quelli che scrivevano: “Dai, giu’ boxer e reggiseno!!!” “Facci vedere le tette!!!” “Prendiglielo in bocca!!!!”, tiro ...
«1234»