1. Come sono diventata una puttana


    Data: 13/01/2021, Categorie: Dominazione / BDSM Autore: oldconsumer, Fonte: RaccontiMilu

    In un primo tempo avevo deciso di non dar seguito al mio desiderio di condividere con la gente la storia degli ultimi cinque anni della mia vita, perché la ritenevo banale e , credo, simile a quella di tante altre donne.
    
    Ma poi ho pensato che avrebbe potuto interessare a qualcuno od a qualcuna e che non ero io la persona giusta per giudicarmi ed allora eccomi qui a raccontarvi quello che è successo a me ,ma che ha sconvolto la vita dell’intera famiglia.
    
    Mi chiamo Eleonora ma tutti mi chiamano Nora.
    
    Sono sposata da 20 anni con un uomo molto più grande di me, ed abbiamo due figlie, Laura ,che oggi ha 23 anni ed Elisabetta, Betty per gli amici, che di anni ne ha 22 , compiuti ai primi di gennaio.
    
    Quello che sto per raccontarvi ha avuto inizio 5 anni fa ed allora avevo 35 anni.
    
    A quell’epoca dicevano che ero una bella donna ,alta, dai lineamenti delicati, cappelli lunghi , e dalle forme eccitanti e particolarmente sensuali .
    
    La cosa che più mi caratterizzava e che più piaceva agli uomini, era il mio corpo, assolutamente non grasso , ma pieno, senza pancia o maniglie dell’amore ,ma anche senza ossa sporgenti ,dalle carni morbide e vellutate, con un seno di terza misura abbondante ed un sederino ben modellato ,ma un po’ piatto.
    
    Carattere timido, un po’ sottomesso
    
    Com’è evidente, da quello che vi ho appena detto, mi sono sposata quando avevo 20 anni ed una bambina già in culla, frutto di una precedente relazione
    
    Mio marito era un dirigente di una famosa azienda che produceva e commercializzava piccoli elettrodomestici.
    
    I primi 10 anni di matrimonio sono stati come una lunghissima luna di miele, perché non è mai successo nulla che potesse turbare la nostra serenità.
    
    Tra noi c’era una bella intesa , un grande amore e tanto sesso, che lui pretendeva da me quotidianamente e che io ero sempre felice di concedergli, perché ,da qualsiasi genere di rapporto sessuale, ho sempre ricavato un immenso piacere
    
    Dopo due anni di matrimonio è arrivata la seconda bambina, la prima veramente nostra, e lui decise che ci saremmo fermati li .
    
    A quel punto della nostra vita lui , per l’esperienza ventennale che aveva fatto in quella società e per la profonda conoscenza che aveva acquisito del mercato , decise di abbandonare l’impiego e, con la sua liquidazione , di rilevare una piccola fabbrica di aspirapolvere , con l’intento di fare il terziario, ossia, produrre per le migliori marche .
    
    L’impegno economico si rivelò però, ben superiore alle sue disponibilità ,per cui dovette ricorrere pesantemente al credito, ed ,anche se all’inizio gli affari andarono abbastanza bene, ciò non gli consentì di eliminare completamente gli impegni che aveva contratto con le banche.
    
    Purtroppo con l’inizio della crisi, che ancora pesa sulla nostra economia, i suoi affari peggiorarono sensibilmente e gli impegni finanziari diventarono sempre più gravosi e pressanti, per diventare insopportabili quando, circa cinque anni fa, le banche decisero di ...
«1234...14»