1. La generosità di mia moglie


    Data: 11/01/2021, Categorie: Autoerotismo Cuckold Etero Autore: AmanteDelleMature, Fonte: RaccontiMilu

    Sono un marito e un padre di quarantasette anni.
    
    Ho una moglie bellissima di quarantasei anni: nel corso del mio matrimonio mi ero, ormai, abituato agli sguardi che molti uomini (e ragazzi) lanciavano alla mia amata moglie, contento del fatto che i miei colleghi di lavoro, i miei amici e gli amici di mio figlio mi invidiassero per avere una moglie così bella e, all’apparenza, fedele.
    
    Mia moglie ama mantenersi in forma facendo palestra tre volte alla settimana, cercando di mantenere sodo quel culo che tanto mi fa palpare e penetrare; ha un gran bel seno sodo rifatto, ma non sembra assolutamente finto: anzi, amo giocare con quelle sue grandiosi tette proprio perché, alla vista e al tocco, sembrano due tette naturali.
    
    Come dicevo, ero molto invidiato dagli uomini che conoscevo, ma non mi ero mai preoccupato perché mia moglie non mi aveva mai dato motivo di dubitare di lei, fin a quando non arrivò un giorno nel quale vidi mia moglie in una veste completamente diversa.
    
    Sabato mattina chiesi al mio datore di lavoro di lasciarmi andare a casa in anticipo, visto che era il giorno del mio anniversario di matrimonio e volevo fare una sorpresa a mia moglie.
    
    Uscito dal posto di lavoro, mi recai dal fioraio e acquistai un mazzo di rose, pronto a darle a mia moglie una volta arrivato a casa.
    
    Giunto nel mio giardino, vidi la macchina del mio migliore amico. Strano, di solito mi chiamava sempre prima di presentarsi a casa mia, anche perché capitava che io e mia moglie uscissimo e ci ritirassimo tardi.
    
    Mi recai alla porta di casa mia e bussai senza ottenere risposta: la macchina di mia moglie era in giardino, quindi doveva essere per forza in casa. Provando una strana sensazione, entrai a casa mia attraverso la porta nel garage che, per fortuna, era aperta. Appena varcai la soglia, sentii dei gemiti di goduria maschili provenire dalla mia camera da letto. Mi avvicinai alla porta socchiusa e quello che vidi mi lasciò interdetto: mia moglie era nuda, inginocchiata, davanti al mio migliore amico che le stava scopando la bocca.
    
    “Oh, sì, continua a succhiarmelo così, troia… mmm… brava…”, le diceva mentre le scopava la bocca tenendo i capelli lunghi di mia moglie nella sua mano, per evitare che si incollassero al suo cazzo colante di sborra.
    
    Non sapevo cosa provare.
    
    Vedere mia moglie, madre di mio figlio, prenderlo in bocca dal mio migliore amico mi fece provare rabbia, ma anche eccitazione: il mio cazzo si rizzò all’istante e, guardando il tradimento di mia moglie, cominciai a palparmelo da sopra i pantaloni.
    
    La pompa durò un bel po’: il mio migliore amico continuava a chiamare troia mia moglie mentre lei gli succhiava il cazzo con un’espressione che mai le avevo vista dipinta sul volto. Mentre gli succhiava e segava il cazzo contemporaneamente, si sgrillettava la figa, cominciando a gemere e ad aumentare il ritmo della pompa fino a quando il mio migliore amico non le sborrò in bocca. Con mio grande stupore, guardandolo negli occhi, ...
«1234»