1. LA PRIMA VOLTA DI SERENA IN UNA NOTTE D’INVE


    Data: 09/01/2021, Categorie: Prime Esperienze Tabù Autore: RioFoto001, Fonte: xHamster

    LA PRIMA VOLTA DI SERENA IN UNA NOTTE D’INVERNO
    
    Una mia piccola fiamma si chiamava Serena, era una amichetta di mia sorella, figlia di colleghi di mio padre, orbitava in casa mia spesso ed aveva qualche anno meno di me.
    
    Si sà che se Io ho diciannove anni, un figo detto da molti che ci sapeva fare detto da me, e lei è una ragazzina di sedici, con il pepe nel mazzo come si dice a Napoli.... prima o poi qualcosa sarebbe successo.
    
    Adesso Vi dico....
    
    Serena ragazzina esile, tutta nervi, un seno ancora da sbocciare ma con due occhi azzurri ed una bocca carnosa e rosa mi aveva sempre suscitato pensieri erotici, certo ci conoscevamo da sempre, giocavamo e scherzavamo da quando eravamo piccoli.
    
    Ma una ragazzina a sedici anni, ti guarda con un occhio diverso se vede che esci con tante ragazze vai nei locali fai la bella vita, ti diverti insomma.
    
    Difatti, iniziava a giocare con me in modo diverso, voleva il contatto fisico, voleva che la prendessi in braccio, a cavalcioni, si strusciava, mi toccava i capelli, voleva i massaggi al collo, alla schiena.......
    
    Mi chiedeva che ne pensassi di come si vestiva e di come le stava il primo trucco, la minigonna, le calze....
    
    E proprio sulle calze un giorno mi colpì.
    
    " Come mi stanno queste nuove calze? " mi disse, indossava una minigonna e delle calze nere, no a righe nere e grigio perla, " bene " le risposi Io, lei si avvicinò e... " Toccale guarda come sono leggere " Io ero seduto sul divano, lei di fronte a me in piedi, le toccai la gamba con la mano destra e sentì uno strano fremito tra le mie di gambe...!!!
    
    Le carezzai dal polpaccio a salire lungo la coscia destra fino a sotto la gonnellina, dove mi resi conto che indossava delle autoreggenti.
    
    La mia mano passo dal setoso tessuto alla sua pelle vellutata.... Il fremito fra le mie gambe diventò un sussulto e lei visibilmente turbata si avvicinò ancora di più a me.
    
    Senza dire niente infilai l'altra mano tra le sue gambe simulando di voler valutare al meglio la fattezza delle calze.... salivo dal ginocchio fino al contatto con la sua pelle...ancora più morbida e calda di quella sotto il mio palmo destro.
    
    Senti un brivido che le percosse il corpo, aveva gli occhi chiusi e le labbra serrate.......
    
    " Seeeereeenaaa " chiamava la mamma, ci riprendemmo di soprassalto come svegliati bruscamente da un fantastico sogno, lei scappò di corsa in cucina ed Io rimasi con un cazzo durissimo stretto nei jeans.
    
    ....Siamo tutti a cena famiglia ed amici, seduti intorno al grande tavolo.
    
    Io dovevo uscire, quindi mi ero fatto una bella doccia fredda per rilassarmi e far scendere l'erezione, poi mi ero vestito bene ed ero seduto proprio di fronte alla Serenella che poco prima mi aveva deliziato delle sue coscette.
    
    Tutto tranquillo, chiacchiere, battute, risate e barzellette, come si fa di solito....
    
    Fine cena .... " Io devo scappare " , saluti abbracci e baci a tutti gli amici e conoscenti presenti....
    
    Serena mi raggiunge in ...
«123»