1. GEMELLI SI NASCE, AMANTI SI DIVENTA


    Data: 06/01/2021, Categorie: Tabù Hardcore, Prime Esperienze Autore: trannycum37, Fonte: xHamster

    Io e mia sorella gemella abbiamo molto presto iniziato a fare sesso tra di noi. Eravamo in IV° elementare quando mi divertivo a mostrarle il mio piccolo pene, ovviamente con il pube ancora privo di peli, perfettamente eretto. Lei me lo prendeva in mano incuriosita e questo semplice contatto già in quella volta mi provocava una fortissima eccitazione.
    
    Sinceramente non comprendevo perché tutto questo mi piaceva così tanto, ma a quel tempo non mi facevo nessun tipo di domanda; lo gradivo molto e tanto bastava; anche a lei piaceva parecchio questo genere di gioco (a quel tempo lo consideravamo tale). Per questo motivo non vedevamo l'ora che venisse sera per andare a ritirarci (subito dopo Carosello) nella nostra stanzetta che condivivamo. Appena nostra madre ci dava il saluto della buona notte e spegneva la luce, immediatamente ci denudavamo e lei si infilava sotto le mie coperte; ci venne subito naturale baciarci sulla bocca, come i "grandi". Quel primo contatto di labbra contro labbra è indimenticabile! Cominciammo naturalmente subito a giocare con le nostre lingue. Ricordo la ruvidita' della sua contro la mia... eccitante!
    
    Beh, il solo contatto del suo corpo caldo con il mio mi procurava l'erezione. A lei piaceva molto vedere il mio "soldatino" sull'attenti (così amava chiamare il mio pene) e ben presto le venne voglia di succhiarlo. Ricordo che rimasi stupito dalla sua richiesta ma la lasciai fare. Forse perché femmina, era più "avanti" di me.
    
    E così provai l'ebrezza del primo pompino. Non dimenticherò mai il calore della sua bocca sul mio glande. Le prime volte la sua lingua inesperta lo leccava un po' goffamente come se fosse un gelato ma ben presto divenne più "trasgressiva". Incominciò a farsi strada nel mio ano e nella mia uretra, che già da bambino era molto larga (è una mia caratteristica), senza tralasciare ovviamente i testicoli.
    
    Lei poi non faceva altro che chiedermi: Ti piace quello che ti faccio? Io mi sentivo molto strano... ma stavo troppo bene. Si, continua, ti prego le dicevo ad occhi chiusi ed intanto aspettavo che andasse avanti con le sue "coccole".
    
    Dal canto mio mi divertivo a leccarle la fichetta e siccome il suo seno stava incominciando a svilupparsi mi era venuto naturale provare a succhiarle i capezzoli che con il passare degli anni sarebbero diventati splendidi.
    
    Ci gratificava molto quello che reciprocamente ci si faceva... ma in cuor nostro sentivamo che questo era solo l'inizio della nostra vita sessuale.
    
    Ora sono un uomo di mezz'eta' ma la prima volta che mi ha fatto sborrare la ricordo ancora oggi molto bene. È stato il momento più emozionante della mia vita.
    
    I nostri giochi erotici duravano ormai da un anno; gradualmente i nostri corpi si erano trasformati. I peli fecero la loro comparsa ed a mia sorella erano venute le mestruazioni. I suoi capezzoli incominciarono ad acquistare la loro forma definitiva; il mio pene cresceva in dimensioni e consistenza ma, pur essendo in prima media, nessuno ...
«12»