1. PORCATE ESTREME IN FATTORIA


    Data: 04/01/2021, Categorie: Cuckold Sesso di Gruppo Autore: yugo23, Fonte: RaccontiMilu

    Quando ormai sputtanato ero già diventato succube assistente delle trombate che il padrino di mia moglie le somministrava a piacere mi toccò anche assistere a queste porcate estreme organizzate dal vecchio padrino di mia moglie in una fattoria di una sua amica puttana.
    
    La prima volta successe quando il porco ci invitò a passare un week end di trombate in campagna e quella gran troia della figlioccia accettò subito curiosa di provare le porcate promesse dal suo padrino alla faccia mia che dovevo assistere e eseguire i suoi ordini depravati.
    
    La fattora che era una ex baldracca fece subito amicizia con la mia porca e ci accolse dicendoci di prepararci che stavamo per avere una esperienza da sballo e mentre aspettavamo cominciò sfrontatamente a smaneggiare il vecchio tirandogli fuori il cazzo e buttandosi a sugarglielo con avidità per armarlo. Mia moglie assisteva arrapandosi e stesa sul fieno della stalla a cosce spalancate si cominciò a sditalinare la patacca fradicia di libidine in attesa che il padrino le ficcasse in panza il suo manico intostato. Io assistevo rassegnato a farmi le seghe come quel cornuto guardone che ero ma mentre pensavo di assistere alle solite porcate della mia signora maiala col suo vecchio e la sua amica vaccona vidi arrivare un pulmino scassato di ritorno dai campi che scaricò una ventina di lavoranti nordafricani e neri. Davanti a quello spettacolo osceno i loro commenti arrapati mi fecero capire subito cosa sarebbe successo e la fattora sputando il cazzo in tiro del vecchio me lo confermo subito:”…forza ragazzi…oggi è festa per tutti… i buchi della signora e del marito sono a disposizione… sfondateglieli a fondo che sono venuti apposta per farseli rompere dai vostri cazzoni… e dateci dentro che è tutto gratis…”
    
    A quelle parole quel branco di maschi infoiati sfoderando i cazzi in tiro si buttò come pazzi su mia moglie nonostante le mie proteste incazzate che nessuno ascoltava e anzi la fattora tirandomi da parte mi disse:”…figurati se li riesci a fermare arrapati come sono… di solito ci penso io a sfamare le loro voglie di figa ma quando capita una maiala come tua moglie è una festa… e t’assicuro che la tua signora ti ringrazierà anche se te la sbudelleranno a fondo questi porci scatenati… con quella fame di femmina arretrata te la fottono fino a sfinirla di mazza e sborra…” Infatti spaventato vedevo che quei negri infoiati s’erano buttati come una valanga sopra a mia moglie coprendola e da sotto al mucchio sentivo i suoi strilli e gemiti per come la stavano brutalizzando. Era uno spettacolo impressionante perché tutti volevano ficcarle i cazzi in tiro in qualche buco e anche se la maiala s’era messa a disposizione la strattonavano da ogni parte arrapati come mandrilli in calore. Nella foga non badavano neanche dove ficcavano le stanghe e dopo che ebbero farcito ogni buco della mia troia alcuni di quelli che la trombavano si trovarono inculati dai loro amici in un groviglio di corpi sudati da cui uscivano strilli ...
«1234...7»