1. Diario di un rapporto molto particolare. - 3


    Data: 04/01/2021, Categorie: Voyeur Masturbazione Trans Autore: CagedSissyCuck, Fonte: xHamster

    Cornuto inconsapevole dapprima, cuckold consenziente poi, lentamente sottomesso, posto in castità forzata, per anni relegato nel ruolo di sissymaid da mia moglie e dal suo bull, infine fisicamente e mentalmente femminilizzato.
    
    Oggi, pienamente calato/a nel ruolo femminile, ho deciso di pubblicare su questo sito alcuni ricordi inerenti questo lungo processo di anni.
    
    Non seguirò necessariamente un ordine cronologico nel farlo poiché, non essendo scrittore di professione, non mi sento all’altezza di organizzare i miei ricordi secondo una struttura classica e temporalmente consequenziale. Ciò che andrò via via scrivendo sarà più simile all’estrapolazione di alcune pagine da un diario che non ho mai scritto ma che è ben stampato nella mia mente, in una sorta di continui flashbacks.
    
    Di ciò mi scuso anticipatamente, con chi avrà la compiacenza di leggermi.
    
    Protagonisti di questi ricordi: io, Paolo, marito inadeguato e maschio mancato, quasi quarantenne oggi e poco più che trentenne all’epoca dell’inizio dei fatti. Mia moglie Marisa, vera e propria “hotwife”, sessualmente esuberante e di qualche anno più giovane di me. Il bull, Bruno, ipervirile e superdotato collega di mia moglie, arrogante, sessualmente insaziabile, decisamente perverso, sempre concentrato nell’affermazione del suo ruolo di maschio alfa.
    
    -Umiliazioni- Sottomissioni umilianti
    
    [/b]Le fedi alle dita dei piedi le porto sempre, le tolgo solo quando sono in pubblico a piedi nudi, tipo al mare.
    
    Proprio a proposito di queste fedi, ricordo il dialogo scambiato col bull quando mi fu imposto di portarle ai piedi, non più alle mani.
    
    -Lo sai, fighetta, perché voglio che le porti lì?
    
    -Per ricordarmi che non ho più alcun diritto su mia moglie?
    
    -Anche, ma il senso principale non è quello...
    
    -E quale sarebbe allora?
    
    -Davvero non sai cosa significa portare un anello al secondo dito di entrambi i piedi nella simbologia cuckold-hotwife?
    
    -No, non lo so... mi spiace.
    
    -Fighetta fighetta... mi deludi. Credevo che una come te con una lunga carriera di seghe sparate su siti cuck alle spalle fosse un po' più preparata in materia... comunque, così come per il braccialetto portato alla caviglia destra dalla hotwife, anche l'uso dei due anellini ha un preciso significato... a proposito... almeno il significato del braccialetto alla caviglia destra lo conosci vero?
    
    -Si... che la hotwife è disponibile per rapporti sessuali al di fuori della coppia.
    
    -Brava fighetta... lo vedi che qualcosa allora lo hai imparato, a forza di menarti il pisellino in internet... allora, dicevamo... i due anelli al secondo dito di ciascun piede significano che la hotwife è PARTICOLARMENTE disponibile a ricevere cazzi neri. Chiaro che di solito è la hotwife a portarli ma, siccome tua moglie me la scopo solo io e non ho intenzione di dividerla con nessuno, e in considerazione che pure tu in fondo sei femmina, io e Marisa abbiamo deciso che è più giusto che gli anelli stiano a TUOI piedi e non ...
«1234...9»