1. La prima volta alle terme.


    Data: 03/01/2021, Categorie: Anale Voyeur Prime Esperienze Autore: luisa88, Fonte: xHamster

    ………………………non me la dimenticherò mai più, anche perché mi ha fatto scoprire le capacità di……..
    
    All’epoca ero uscita da una storia non troppo bella di visite, esami personali per poi scoprire dopo sopportazioni varie di due minuscoli taglietti selle appendici del buco. Prima la visita dal gine poi dal proctologo con indagine strumentale, il tutto risolto con una semplice applicazione di pomata a base di Gentalin per una durata di dieci giorni da mettere alla sera, bontà sua mamma si era adoperata per l’applicazione. Avevo 24 anni, e nel mese di settembre, Gianni con cui uscivo mi propose di passare un weekend nella sua casetta in montagna vicino alle terme. Volentieri acconsento, partiamo il venerdì tardo pomeriggio per goderci tutto il sabato, ci fermammo in un locale per cenare. Alle 21,00 arrivammo a casa accendemmo il camino, senza far sesso solo baci e limonate. Stanchi andammo a dormire nel letto dei suoi. Mattino, sveglia presto colazione e preparativi e via alle terme dopo dieci minuti di auto. Relax totale tutto il giorno. Alla sera piccola sosta in pizzeria e casa l’ambiente caldo aveva riscaldato gli animi, entrammo in doccia insieme, iniziò lui a lavarmi la schiena soffermandosi molto sul mio fondoschiena non disdegnando di trascurare la rosellina il seno e la phica anche hanno avuto la cura adeguata, io ho fatto la mia parte con il suo gingillo portandolo alla massima erezione, e facendolo spruzzare in modo esagerato. Ci asciugammo e ci buttammo sul letto a 69, che Gianni fosse attratto dal mio lato”B” lo immaginavo non in quel modo, ha trascurato gli altri miei gioielli. Dopo una buona mezzora di carezze e leccate lui sotto ho cercato di impalarmi, il canale vaginale era stretto non posso dir di esser vergine “quasi” ma dopo vari tentativi è riuscito ad entrare facendomi anche sanguinare, lo avevo messo in conto avevo preparando dei fazzoletti. Non contento con la scusa di provare alla pecorina si è dato da fare con la lingua sulla rosetta portandomi in breve al godere, “ricordo ancora adesso quei momenti, anche quando si alzò a prendere la crema per lubrificarmi” feci però un patto prima di iniziare ”se provavo dolore doveva smettere subito” e solo dopo innumerevoli dentativi, sfinito dalle mie suppliche smise. Ci addormentammo abbracciati. La mattina seguente un dolore nella zona anale insopportabile, io ero solita appena alzata correvo in bagno sono un orologio svizzero, diversamente dalla mamma che si impastiglia di erbe, e quant’altro per andare di corpo, non dico quando provai a sedermi “avevo sentito dire a qualche amica ed e colleghe che durante la gravidanza avevano problemi con le emorroidi” stavo provando forse la stessa cosa, chiesi a Gianni se poteva darmi un po' di crema era Luan si presto senza batter ciglio “specifico per quella parte del corpo” me ne mise abbastanza per diminuire il dolore. Facemmo ancora l’amore sia al mattino che al pomeriggio e verso sera ritornammo a casa. Il lunedì mattina sveglia presto per ...
«123»