1. The mirror


    Data: 31/12/2020, Categorie: Scambio di Coppia Autore: MisterPrivilege, Fonte: Annunci69

    Era arrivato finalmente il giorno del trasloco nella loro nuova casa per Mirko e Nicòl, il giorno in cui prendevano finalmente possesso del super mega attico nel centro di Milano dopo aver atteso impazienti i lunghi tempi di conclusione dei lavori.
    
    Mirko, brillante esponente della elìte finanziaria meneghina, era stato molto meticoloso nella scelta degli arredi e finiture, particolarmente costosi, sebbene le ingenti finanze per la realizzazione del super attico di ben 507 mq. fossero pervenute dal suocero, il padre di Nicòl, anch’egli molto benestante.
    
    Mirko e Nicòl si erano conosciuti circa vent’anni prima ad una festa universitaria e dopo dieci anni decisero di sposarsi, ritenendosi fatti l’uno per l’altra. Nicòl era sempre stata attratta da quest’uomo alto, bello, intrigante, sicuro di sé e anche molto sexy e si convinceva sempre più che, col passare del tempo, suo marito diventava ancor più affascinante, sarà per via dei suoi primi capelli brizzolati. Parimenti Nicòl, anche se di primo acchito non si notasse in modo evidente, era la classica bella donna, ben proporzionata, molto curata nell’aspetto e ricercata nel vestire e dai bei lineamenti eleganti, quasi aristocratici, tutti aspetti della sua intensa femminiità che tuttavia preferiva non ostentare, lasciando l’ammirazione di sé solo ai quegli attenti osservatori dal palato fine.
    
    Su imperativo ordine di Nicòl, Mirko si era occupato della scelta delle finiture e degli accessori della splendida casa nuova, mentre lei si era riservata il veto e ogni scelta sulla planimetria interna e la suddivisione degli spazi, anche grazie ai suoi studi in architettura.
    
    Nicòl, che adorava suo marito e per il quale provava ancora una forte attrazione fisica pur sospettando che, nei vari viaggi all’estero del consorte, lui potesse avere relazioni con altre donne anche occasionali, disse subito: “Tesoro, oggi è il coronamento di uno dei nostri sogni, nei prossimi giorni dobbiamo dare una festa di inaugurazione ma non ti preoccupare, penso a tutto io”.
    
    Passarono due settimane e due viaggi di lavoro di Mirko: quella sera Mirko tornava dall’aeroporto giusto per l’avvio della festa della nuova casa dove si aspettava di trovare i loro soliti amici di sempre, provando solo un senso di fastidio e disagio davanti immaginando le prevedibili domande dei curiosi tese a conoscere la spesa complessiva sostenuta.
    
    Quando Mirko entrò in casa, vide il grande soggiorno illuminato a penombra con sottofondo di musica d’ambiente già popolato da almeno una decina di persone intente a sorseggiare aperitivi ma lui corse subito in cerca della sua Nicòl che lo abbracciò con passione, baciandolo e dicendogli “Tesoro: nuova casa, nuovi amici…”.
    
    Mirko guardò meglio gli ospiti ed effettivamente si accorse che non conosceva nessuno dei presenti, guardando con aria interrogativa Nicòl che gli disse prontamente “Sono amici particolari, mettiti a tuo agio con loro e dai il via alle danze, ricordati solo che per loro tu ti ...
«123»