1. Cuckold, da femmina


    Data: 30/12/2020, Categorie: Scambio di Coppia Autore: IlBaroneRosso, Fonte: Annunci69

    Anche questa storia, come altre del mio repertorio, è nata dalle vicende che un’amica di a69 mi ha raccontato, proprio per farmela scrivere e pubblicare quassù.
    
    Mi sono limitato a metterla in terza persona, ma con la telecamera sulla testa di lei, a cambiare i nomi (ovviamente) e a modificare qualche particolare: mica sono un cronista, io, sono uno scrittore dilettante, e quindi qualche cosa la devo inventare anche io, la deve aggiungere la mia fantasia.
    
    Il tutto è cominciato con un banale scambio di coppia, con due tizi conosciuti su A69.
    
    Dicevano di essere entrambi un poco bisex, ma nemmeno tanto, dicevano loro.
    
    Erano disposti ad ospitare: meglio, così Massimo e Margherita avrebbero potuto chiamare la nonna, a curare i loro bambini. Avrebbe dormito nella cameretta, quindi potevano tornare anche tardi, a notte inoltrata.
    
    Come si usa con gli amici ospitali, avevano portato un mazzo di fiori per lei, Miriam, e una bottiglia di prosecco per lui, Alberto.
    
    Bella casa, carini i padroni di casa, simpatica la presentazione, subito accolti affettuosamente.
    
    Gli sono piaciuti, hanno fatto i complimenti a tutti e due, ma di più a Massimo, il marito, che di tutti e quattro è il meno giovane, ha sessant’anni, portati bene, non li dimostra, compiuti un paio d’anni fa.
    
    Questi due, più o meno vicini ai cinquanta, proprio come lei.
    
    Si sono spogliati subito e li hanno invitato a fare altrettanto:
    
    - Dai, Margherita, facci vedere come sei, da nudi si ragiona meglio – le diceva Miriam.
    
    Fin qui, normale.
    
    Avevano avuto qualche altra esperienza al Club Mediterranee e dopo, con le stesse coppie conosciute lì, ed era andata così anche le altre volte.
    
    Miriam le aveva toccato le tette, come al solito, piacciono a tutti le sue tette, perché sono gonfie, non sono smandrappate e stanno su bene, ancora adesso.
    
    Due palpate ricambiate, un bacio sulla bocca, con la lingua e tutto, e aveva chiuso gli occhi, perché Miriam era bella (e lo è ancora, si sono incontrati appena una settimana fa): è bella, molto sensuale, oltre che appariscente; aveva chiuso gli occhi, ma quando li ha riaperti Alberto stava ancora toccando Massimo.
    
    Di solito i maschi si toccano reciprocamente il cazzo, così era successo le altre volte, magari in qualche caso anche un accenno di pompino, prima di lasciar perdere e di dedicarsi alle femmine.
    
    In quel caso no, Alberto stava toccando il culo di Massimo, gli accarezzava le natiche, le baciava, gli diceva sottovoce delle cose carine, tipo che bel culo che hai, com’è bello sodo, ma quanto mi piace, posso morderlo piano piano, che bello, sembri un’indossatrice, che pelle liscia ...
    
    Miriam allora ha smesso di toccarsi e accarezzarsi con Margherita, e anche lei ha cominciato a toccare e baciare le natiche di Massimo, a scherzare col dito sul buco, a leccare.
    
    Tutti e due, sia Alberto che Miriam, esaltati per il culo di suo marito.
    
    Sì, anche altre volte, sia i maschi che le femmine, avevano fatto i complimenti a ...
«1234»