1. “la nostra prima vacanza...naturista!” - parte seconda -


    Data: 28/12/2020, Categorie: Scambio di Coppia Autore: pupona65, Fonte: Annunci69

    “LA NOSTRA PRIMA VACANZA...NATURISTA!”
    
    - parte seconda -
    
    Dopo aver effettuato il nostro 'battesimo' nell'ambiente naturista, il resto delle vacanze fu un vero e proprio sballo, fatto di … sole, mare, cibo, relax e … tanto tanto sesso! Ogni occasione era buona per stuzzicarci a vicenda. Fra le tante occasioni, ci fu quella dove gli attori protagonisti fummo io e la mia lei (che da ora in poi chiamerò Libbie !) mentre Elisa e Mario furono gli attenti 'osservatori'. Un vero mix di esibizionismo e di voyerismo totale !
    
    Era il lunedi di quella settimana di vacanza che stavamo trascorrendo in quel posto meraviglioso che sembrava essere il paradiso terrestre, dove ognuno di noi era libero di esprimersi, senza i vincoli che la società ci detta nel quotidiano.
    
    Quella mattina, riprendemmo la barca, con l'intenzione di trascorrere l'intera giornata su di essa. Ci preparammo quindi tutto il necessario per poter viverla vivere in relax totale e senza farsi mancare nulla... neppure qualche piccolo 'giocattolino' che all'occorrenza sarebbe potuto tornare utile e con la spensieratezza dovuta, io, Libbie, Elisa e Mario, giungemmo alla marina del villaggio e ci imbarcammo sulla nostra barca, già teatro di una bella, bellissima esperienza di sesso!
    
    Mollati gli ormeggi e effettuate tutte le operazioni dovute per salpare, cominciammo la navigazione, uscendo lentamente dal piccolo porticciolo, dove tante piccole imbarcazioni ne facevano il loro punto di approdo, per trascorrere serenamente la notte, al riparo da ogni possibile intemperia.
    
    Il lieve 'rumore' dell'acqua che lambiva lo scafo e le piccole onde prodotte dalla navigazione di altri natanti, che si infrangevano sullo stesso, erano una dolce musica che ci accompagnava lungo la nostra rotta; una 'musica' che neanche la miglior sorgente 'tantrica' ne potesse eguagliare la bellezza e il soffio del vento che si univa ad esso, rendeva il tutto un vero coro sublime, dove noi ne eravamo gli unici ascoltatori.
    
    Il sole scaldava i nostri corpi nudi e il soffice vento ne alleviava l'intensità, rendendo ancor più piacevole la navigazione che procedeva lenta tanto da gustarcene di più il piacere. Piacere che sembrava aumentare nella testa di Libbie che, forse ancora memore dei momenti di piacere interrotti il giorno prima, si pronunciò verso di noi con un secco e deciso: ...”E ma... io ho una gran voglia di prendere 'due colpi' proprio qui ... adesso … in mezzo a questo splendido mare e senza nessuno che ci possa rompere le palle. Ho la patatina tutta bagnata solo al pensiero di poterlo fare già da quando abbiamo lasciato la banchina della marina. Che dici amore mio.. te la senti di venire qui da me, a prua, lasciando il timone nelle mani di Mario che con Elisa restano li a guardarci mentre tu mi trombi come sai ???” Tanto sappiamo bene che a loro piace moooolto guardare e a noi non crea nessun problema farlo davanti a loro!”...
    
    Nell'udire quel 'monologo' di Libbie e appena concluso, tutti i nostri ...
«123»