1. Colloquio di lavoro


    Data: 04/12/2020, Categorie: Erotici Racconti Autore: Hazel, Fonte: RaccontiMilu

    Oh guarda! Ecco un annuncio per una segretaria presso una società di assicurazioni. Non sembra male.
    
    Chiamo il numero sull’annuncio per avere i dettagli. Mi fissano un colloquio questo pomeriggio, devo essere allegra, obbediente, e non è necessaria esperienza. Ho l’indirizzo, stanza 106, è al primo piano. Non vedo l’ora.
    
    Arrivo in anticipo, è un edificio molto grande ma non ci metto molto a trovare l’ufficio che cerco. La stanza 106 ha uno sportello dietro il quale una receptionist mi chiede se sono qui per il posto di segretaria. Rispondo di sì e lei, dopo una breve occhiata, mi consegna un questionario per la domanda di assunzione.
    
    ‘Leggilo attentamente e poi compilalo.’ Mi dice con tono serio ma cortese.
    
    Prendo i fogli ma lei li ritrae, mi guarda negli occhi e poi ripete che devo leggerlo attentamente e poi di compilarlo. Mi dice che obbedienza e disponibilità sono le due caratteristiche più importanti che stanno cercando. Finalmente mi consegna il questionario, mi sembra un discorso strano il suo ma non gli do troppo peso. Forse anche lei è stata assunta da poco. Ringrazio e arrossisco quando vedo che non porta nulla sotto l’abito corto, tanto che ha il sedere praticamente scoperto.
    
    Cerco un posto per sedermi ma tutti e quattro sono occupati da altre ragazze che stanno compilando i loro questionari. Con stupore noto che due di loro indossano un abito molto corto, tanto che posso vedere benissimo che sotto non hanno intimo. Non avevo idea che fosse diventata una moda. Un’altra ragazza mordicchia pensierosa la matita. Alla fine sembra prendere una decisione. Si sfila le mutandine, le appoggia sul bracciolo della poltrona e riprende a compilare il questionario. Sono confusa. Vorrei chiedere perché fanno così ma non voglio sembrare ingenua, quindi non dico nulla. Inoltre ho bisogno di un posto per sedermi. Torno indietro per chiedere alla reception, mi suggerisce la panchina sul marciapiede antistante l’edificio.
    
    Mi sembra un po’ strano ma in effetti non ci sono altri posti lungo il corridoio, quindi esco e vado a sedermi sulla panchina. è alla fermata di un autobus e si affaccia sulla strada principale, ma non c’è nessuno adesso. Mi concentro sulla domanda di lavoro.
    
    Sessione 1. sembra avere le solite domande nome, indirizzo, numero di telefono, titolo di studio ecc. compilo in fretta. Fin qui tutto bene.
    
    Ora la sessione 2. Solo i candidati che rispondono ‘sì’ a tutte le domande della sessione 2 verranno accettate per il colloquio. Se siete in grado di rispondere affermativamente a tutte le domande allora avete buone possibilità di venire assunti. Ma se così non dovesse essere non dovete sentirvi delusi, semplicemente non è il lavoro adatto a voi.
    
    Mi sembra un preambolo un po’ bizzarro, comunque non ci bado molto.
    
    Sono disposta a seguire tutte le istruzioni? Sì
    
    Sono disposta a seguire la politica aziendale? Sì
    
    Sono disposta a sottopormi a un esame fisico? Rimango un po’ perplessa, non sapevo fossero richieste ...
«1234»