1. La mia ragazza, la mia Padrona


    Data: 18/10/2020, Categorie: Dominazione / BDSM Autore: SlavePZ, Fonte: EroticiRacconti

    Questa che vi sto per raccontare è una storia vera, i personaggi hanno nomi diversi.
    
    Mi chiamo Luca, ho 27 anni e sono fidanzato con una ragazza di nome Sonia, stiamo insieme da 3 anni e nell’ultimo anno mi sono lasciato andare a diverse storie occasionali, è sempre andato tutto bene, di natura sono un ragazzo molto scrupoloso non lascio mai nulla al caso, evito di lasciare qualsiasi traccia dei miei tradimenti ma non è semplice…
    
    Oggi mi vedo con Sara una mia collega, m’ero dato una regola MAI CON UNA RAGAZZA DELLA MIA STESSA CITTA’, forse la troppa eccitazione o la troppa sicurezza mi porta a trasgredire la mia regola, non ve la faccio trollo lunga..Sonia lo scopre per colpa di un amica in comune.
    
    Sonia è una ragazza molto fiera e testarda, si presenta a casa mia e mi fa una scenata tremenda e solo dopo avermi tirato 2 schiaffi mi comunica che la nostra storia è finita..
    
    Nonostante l’abbia tradita più e più volte sono profondamente innamorato di lei, cerco di scusarmi in tutti i modi possibili ma niente è irremovibile, passano quasi 3 mesi mi sento distrutto, la sera esco poco dopo il lavoro e non nascondo che ho bevuto tanto in quel periodo..la notte spesso navigo su internet per cercare qualche rimedio disperato e grazie alla chat di Tiscali conosco e divento amico virtuale di Zoe, parliamo di tutto e una sera decido di confidarle quello che ho fatto.
    
    Zoe rimane scossa mi confida che anche lei è stata tradita dal suo ragazzo e mi confida che ha imposto la cintura di castità, sono disperato e questa soluzione accende in me una scintilla, faccio numerose ricerche e scopro dell’esistenza della cb2000 su molti forum ne parlano come una forma di repressione sessuale, può essere indossata comodamente per molti giorni h24..
    
    Decisione è presa, l’acquisto da un sito e in meno di una settimana arriva, prima di sottoporla alla vista di Sonia decido di provarla, nella scatola c’è un piccolo foglietto che spiega come utilizzarla, consiglia vivamente di rasare il pube e i genitale onde evitare dolori causati dallo sfregamento.
    
    Mi raso alla perfezione e poi l’indosso, allo specchio sembro un ebete ma è l’unica mia speranza..la smonto e la infilo in un pacchettino elegante poi esco di casa.
    
    Sonia finisce di lavorare alle 20:00 l’aspetto sotto l’ufficio, ho le palpitazioni devo giocarmela bene..la vedo uscire dall’ufficio e l’avvicino, lei si fa rossa per la rabbia “hai ancora il coraggio?” Non so cosa dirle..poi penso che è l’ultima occasione “posso parlarti 5 minuti, voglio proporti una cosa, se non ti sta bene sparisco per sempre”
    
    Non so perché accetta di ascoltarmi, entriamo in macchina lei s’accende una sigaretta e mi dice “non farmi perdere tempo di quello che devi dire e poi vattene a fanculo”…
    
    Siamo in un parcheggio molto grande e per fortuna non c’è quasi nessuno “Sonia è inutile dire che sono pentito, voglio dimostrarti che voglio recuperare” le consegno il pacco, lei mi guarda e dice “se è un gioiello te lo tiro ...
«123»