1. Irene, la collega (Ep. 1 – La scoperta)


    Data: 16/10/2020, Categorie: Autoerotismo Sensazioni Autore: Raccontami_lu, Fonte: RaccontiMilu

    Lasciate che vi presenti Irene, quarant’anni passati, più vicina ai cinquanta forse.. Un fisico meraviglioso dato dal suo essere vegana e sempre attiva, alta c.ca 1,70, con dei capelli bruni e due occhi scuri ma caldamente penetranti. Un seno piccolo ma anch’esso grazioso, dalla forma sensuale e bello sodo, ma la cosa più bella di tutte erano le sue gambe, lunghe, affusolate, terribilmente dritte e femminili.. Inoltre era solita fasciarle con dei bellissimi leggins attillati o pantaloni aderenti, lasciando intendere l’esatta forma di quelle due autostrade paradisiache che guidavano l’occhio verso l’olimpo del piacere..
    
    Irene era una persona abituata a prendere la vita un po’ addosso, lasciandosi investire dagli avvenimenti e celando nei suoi silenzi tantissimi malumori e sofferenze. Era una persona chiusa, preferibilmente solitaria, cosciente del fatto che il suo attivismo per gli animali la relegasse ad una fetta minore della società. Sarà stato forse questo ad avermi affascinato di lei? Si.. perché dovete sapere che il suo essere al di sopra dei costumi e del non voler necessariamente apparire fra le persone, ritagliandosi la sua fetta di mondo con le sue idee e i suoi principi come portamenti fondamentali del suo essere donna la facevano apparire ancora più sexy. C’è qualcosa di più letale di una donna che sa esattamente che cosa vuole e persegue imprescindibilmente dal parere altrui? Oh no.. vi posso garantire che non c’è nulla di più sexy…
    
    Ma non dipingetela come una persona depressa e sempre nella nicchia della società, parlava con piacere di argomenti comuni, rideva e si gustava la compagnia delle persone, nei limiti del ragionevole e di quanto appunto dettato dalla sua indole un po’ solitaria. Parlare con lei era ancor di più un piacere, in quanto Irene non era una di quelle persone che parlano a vanvera, era breve, concisa, disponibile e sorridente, ma comunque sintetica e chiara, netta, quasi incisiva. Parlare con lei non sembrava mai una cosa scontata, lei sue risposte mai prevedibili o prevedibili, era una persona tutta da scoprire.. ma solo se te lo permetteva lei.
    
    Irene mi parlava spesso delle sue lotte, mi mostrava video, articoli e curiosità relative ai maltrattamenti sugli animali. Io non sono vegano e nel limite di una buona dieta la carne la mangio. Lei rispettava sempre il mio parere e le mie decisioni, ma curiosamente cercava anche di mettermi al corrente del suo punto di vista e di cosa ci fosse alle spalle di un piatto di carne consumato nei nostri locali vicini a lavoro durante le pause pranzo. Questo suo velato interesse, unitamente alla sua figura di persona strettamente individuale, mi solleticava la curiosità di capire.. perché proprio con me ne staava parlando?
    
    Col tempo imparai a conoscerla meglio e lei di riflesso iniziò ad aprirmi una piccola porta sul suo mondo.. Iniziai a capire che dietro alle sue parole e ai suoi sorrisi c’era un mondo di lotte e conflitti, di rimorsi e riflessioni che la ...
«1234»