1. Il parcheggio


    Data: 16/10/2020, Categorie: Gay / Bisex Autore: curiosex, Fonte: Annunci69

    Era da circa due mesi, che avevo cominciato a scrivermi con Mauro. Ho 25 anni, sono un bel ragazzo, e
    
    le ragazze non mi mancano. Il problema e' che ultimamente non mi bastavano piu', volevo godere, godere sempre di piu', provare nuove esperienze. Quindi quasi un anno fa' mi iscrissi ad un sito di incontri, mi dichiarai
    
    versatile, aperto a qualunque richiesta, desideroso di provare qualche nuova ed eccitante esperienza, dissi di
    
    essere alla prima esperienza ed allegai due belle foto del mio cazzo.
    
    Ricevetti tante richieste, alcune molto eccitanti, altre completamente assurde sia da uomini che da donne.
    
    Ed e' tra le numerose richieste che mi colpi' la mail di Mauro, c'era scritto solo....Ciao!
    
    Andai sul suo profilo e lessi che era un singolo della mia regione, 38 enne, con molta esperienza ma sempre
    
    alla ricerca di nuove eccitanti emozioni. Allegate c'erano delle sue foto nude al mare e in un bosco.
    
    Risposi alla sua mail anch'io con un semplice....Ciao!, ero molto curioso ma allo stesso tempo molto frenato
    
    in quanto era il primo a cui rispondevo e mi sentivo inesperto di certe situazioni. Mi rispose il giorno dopo con una lunga mail priva di volgarita', mi parlava
    
    di se' e dei suoi hobby, e alla fine mi saluto' con un "ci sentiamo presto", come se fossimo gia' amici da sempre.
    
    Nessun accenno a me, a chi fossi o che cosa cercassi su quel sito.
    
    Questa cosa da una parte mi incuriosi' molto e dall'altra mi diede piu' coraggio. Aspettai qualche giorno e gli risposi anch'io con una lunga mail in cui raccontavo chi ero e perche' mi fossi iscritto li', gli dissi che condividevo anch'io alcune sue passioni musicali che mi aveva descritto precedentemente.
    
    Continuammo a scriverci lunghe mail divertenti e piacevoli, come vecchi amici.
    
    Un giorno provai a provocarlo e gli scrissi che mi erano piaciute le sue foto nel suo profilo e chiusi con un " a presto" .
    
    Mi rispose la sera stessa, mi disse che anche le mie foto gli erano piaciute, e mi chiese perche' non avessi messo una foto del mio culo. Quando lo lessi rimasi stupito della domanda, ma sentivo una strana eccitazione
    
    pervadermi. Mi domandai, "ma che cosa vuole questo?", pero' allo stesso tempo la cosa mi incuriosiva. Gli risposi se desiderasse veramente vederlo. Mi rispose "lo voglio vedere". Solo tre parole secche, rispetto alle lunghe mail che scriveva.
    
    Pensai che fosse nervoso per qualcosa, pero' quel "lo voglio vedere" aveva di nuovo scosso
    
    la mia eccitazione. Gli mandai tre foto del mio culo, in diverse posizioni. Mi rispose che voleva che mi fotografassi solo le labbra e gliele facessi vedere. Che tipo strano ma curioso mi dicevo, mi piaceva mandargli le foto che desiderava e mi eccitava assumere sempre piu' pose provocanti. dopo la mia bocca e le mie labbra fu l'ora delle mie mani e dei miei piedi. Io non gli chiedevo perche' e lui non mi diceva altro se non quello che desiderava. Un giorno mentre riguardavo le mie foto mi eccitai al punto che ...
«1234»