1. Come sono diventato gay


    Data: 16/10/2020, Categorie: Dominazione / BDSM Gay / Bisex Autore: Antinoos, Fonte: RaccontiMilu

    Arrivato a 68 anni ho deciso di scrivere in breve le mie poche ma stupende esperienze. Non so perché, me lo sono chiesto un sacco di volte, ma fin dalla piccola età, quando ancora di sesso non avevo sentito parlare ho iniziato a fare cose inspiegabili, ho iniziato a usare il mio culetto in modo improprio, non ricordo quale fu la causa o il motivo per cui iniziai a introdurvi oggetti ‘come penne o altre piccole cose’, questo mi provavo piacere e questo bastava. Più crescevo &egrave più desideravo mettermi dentro oggetti più grandi, non credo di essermi mai rotto ma sollecitavo la dilatazione con un po’ di tutto. Avevo conosciuto l’orgasmo e questo mi provocava un ulteriore piacere nel farlo, addirittura amavo sadomizzarmi mettendomi seduto su una bottiglietta di Campari appoggiata su una sedia, dopo poco che forzavo per la dilatazione potevo lasciamici andare sopra ‘con molto piacere’. La mia fantasia era quella di essere abusato da un adulto, per simulare questo ho iniziato ad usare spaghi, con questi mi legavo i piedi ben stretti, una volta legati saldamente li appoggiavo su una sedia posta davanti a quella in cui avevo messo la bottiglietta. Mi sedevo sul bordo, mettevo i piedi sull’altro sedia, con le mani appoggiate ai bordi della seduta ‘che ospitava questo pseudo fallo’ mi sostenevo, in quel modo avevo tutto il tempo di far entrare la parte iniziale di quell’oggetto dentro senza far danni, dopo un po’ di questo sostenermi con le braccia ormai curve iniziavano a stancarsi, così si piegavano sempre di più fino allo sfinimento. A quel punto cedevo completamente e finivo di impararmi, le mani libere a quel punto facevano il resto, quello che provavo era un piacere talmente intenso da rimanere in quella posizione sospirando per molti minuti. Mi tiravo il prepuzio muovendolo a destra e a manca ed a occhi chiusi dal piacere sognavo la Violenza subita da quell’agognato adulto Non sapevo come, ma l’evoluzione dei miei desideri andava a mille, non mi accontentavo più ‘nella fantasia’ di essere semplicemente scopato da un adulto, ma desideravo essere legato completamente per subirlo, ma questa operazione di auto immobilizzazione era troppo difficoltosa e per farla da solo era impossibile, nonostante studiassi come fare non mi &egrave mai riuscita. Sono cresciuto ulteriormente e i desideri si facevano ancora più spinti, ho fatto cose di cui mi vergogno anche a parlarne. Ma arriviamo un po’ più in qua, questo desiderio non mi ha tolto però la prerogativa che quasi tutti hanno, in seguito ad un innamoramento per una ragazza mi sono sposato. Matrimonio felice, nonostante i miei reconditi desideri momentaneamente messi in un cassetto. Ormai venticinquenne, nel luogo di lavoro, ho fatto una stupenda amicizia con un collega con il quale siamo diventati come fratelli, lui era più grande di me di alcuni anni, era piuttosto grasso e la simpatia che esprimeva era talmente tanta che siamo entrati in confidenza. Lui era talmente spigliato e scherzoso che qualsiasi ...
«1234...26»