1. Non solo pulizie


    Data: 15/10/2020, Categorie: Dominazione / BDSM Autore: Sarasbattuta, Fonte: EroticiRacconti

    Ciao, sono Sara, diciottenne squattrinata, svogliata e circa fidanzata.
    
    E’ la stagione invernale e devo andare a lavorare per guadagnarmi qualche soldino….
    
    Trovo posto come sistema camere in un hotel lussuoso situato in un posto montano.
    
    La paga non è chissà che ma sempre meglio di nulla; è fine novembre, quindi si parte.
    
    Arrivo dopo ore di treno e autobus in questo sperduto posticino ma molto carino, come è carino l hotel.
    
    Mi presento, mi accettano abbastanza bene e mi fanno accomodare nell’ ufficio della titolare.
    
    Di li a poco arriva una bionda strepitosa… è la padrona. Mi accorgo subito della sua acidità.
    
    Va dritta al sodo! Niente stronzate solo lavoro e obbedire altrimenti libero il posto ad un’ altra.
    
    Fine del discorso. Mi fa accompagnare da una ragazza del posto a fare il giro dell’ hotel.
    
    Cavoli è enorme e veramente lussuoso. Saune piscine palestre, stanza di ogni tipo, sweet…
    
    C’è anche molto personale.
    
    Katrina, la ragazza che mi accompagna mi parla un italiano stentato e mi tratta come una stupidella; crede che non capisca cosa ci sia da fare!
    
    Alla fine del giro e mi fa vedere la mia stanza che ovviamente dovrò condividere con altre quattro ragazze.
    
    Dai…pensavo peggio.
    
    Sistemo le mie borse e tutto il resto. Arriva Erika 25 enne. E’ una che divide la stanza con me e si occupa anche del vestiario dei dipendenti.
    
    Mi porta in magazzino per la consegna della divisa.
    
    Dai, lei è carina e simpatica.
    
    Mi spiega che la mattina per rifare le stanza dobbiamo indossare il vestito nero con grembiule bianco, calze color carne e ballerine nere; mentre per ripassare la sera dobbiamo indossare vestito beige con grembiule bianco e ballerine bianche. Ah dimenticavo calze nere.
    
    Inoltre quando si entra in stanza e si pulisce, si sistemano le cose degli ospiti ecc bisogna indossare il classico guanto in lattice.
    
    Arriva finalmente l’ ora di iniziare e mi affidano alla 45 enne Ingrid.
    
    Classica donna dedita al lavoro, di discreta presenza.
    
    Mi spiega tutto per benino ed imparo velocemente.
    
    Non sono mica stupida…mi manca solo un po’ la voglia di faticare!
    
    I giorni passano veloci e presto sono sola a fare le stanze.
    
    Già, le stanze di gente riccona che pretende e basta.
    
    Vi sono scarpe e capi da migliaia di euro e manco ti mollano un euro di mancia, anzi si offendono se bussi alla porta per portare qualcosa.
    
    Cmq, una mattina mi capitò un episodio strano:
    
    entrai in una stanza per rifarla e non guardando dove mettevo i piedi schiacciai qualcosa che sotto la mia ballerina fece un rumore tipo “splffff”.
    
    Che diamine era? Alzo il piede e nooo un preservativo! Ne avevo schizzato fuori il contenuto sulla moquette!
    
    Accidenti mi dissi e ora?
    
    Ora prendi della carta e asciughi e poi passi con acqua; mi disse dietro la schiena Ingrid.
    
    Io tutta imbarazzata risposi ah sii ssiii ok.
    
    Lei- non ti preoccupare, non è nulla questo. Ci sono certi porci che lasciano molto di più.
    
    Bene ...
«123»