1. LA STRADA GIUSTA…


    Data: 13/10/2020, Categorie: Dominazione / BDSM Etero Sensazioni Autore: il_tentatore, Fonte: RaccontiMilu

    Tutto era cominciato quasi per scherzo…
    
    In uno di quei siti nei quali si possono leggere, gratuitamente, racconti erotici di ogni genere e per ogni gusto.
    
    Ne avevo pubblicati alcuni ed avevano attirato l’attenzione di alcune lettrici.
    
    Una in particolare, Sharon, mi aveva contattato, coinvolgendomi con un breve scambio di e-mail, complimentandosi con me per i racconti e per come essi fossero riusciti ad eccitarla e a risvegliarle voglie nascoste, nonostante la giovane età.
    
    Mi suggerì, altresì, di leggere uno dei suoi racconti…e io così feci.
    
    C’era qualcosa, in quello che leggevo, che mi faceva sospettare di sapere ben più di quello che era raccontato nella storia della mia nuova amica…
    
    Il sospetto si fece strada dentro di me…un sospetto profondo e incredibilmente stuzzicante.
    
    L’ignara ragazza, oltre a confessarmi le sue voglie nascoste, rispose anche ad alcune domande tranello che le feci, così da avere la conferma dei miei dubbi: la conoscevo di persona!
    
    Nel corso di quei giorni in cui continuammo a scriverci, approfondii la certezza della conoscenza…facendomi addirittura mandare delle foto di lei in ‘abiti succinti’, ma perfettamente riconoscibili da chi conoscesse la protagonista delle suddette foto.
    
    Quanto era ingenua!…e quanto era sexy, nel confessare le sue voglie e i suoi desideri.
    
    Fu così che un giorno decisi di passare all’azione.
    
    Volevo quella donna. La volevo davvero. La volevo completamente.
    
    Decisi di rivelarle il fatto che l’avevo riconosciuta e giocare un po’ con lei.
    
    Inizialmente lei non credette a quanto le stavo rivelando, ma quando le scrissi il suo nome e cognome, l’indirizzo e qualche dato sul suo fidanzato…le sue risposte cominciarono a cambiare di tono
    
    ‘Ma si può sapere chi cazzo sei?’, mi scrisse, continuando…’Io non so dove hai preso queste informazioni, ma non mi piace….Potrei anche pensare di denunciarti!’
    
    ‘Non credo che ti convenga, sai…’ le risposi ‘dato che ho anche in mano delle tue foto che mi hai inviato spontaneamente, con tanto di carteggio….a chi crederebbero, secondo te?’
    
    ‘Che cosa vuoi per lasciarmi stare, razza di bastardo?’…mi rispose con un tono che era decisamente alterato, ma era già disposta a scendere a condizioni….’Sai potrei sputtanarti con un sacco di gente in città…perfino arrivare a mettere in giro qualche manifesto…magari fuori da casa tua e del tuo fidanzato…sì sì…l’idea è davvero stuzzicante….’ scrissi io, subdolamente, in modo da farla impaurire ancora di più…’Sei uno stronzo! Un bastardo! Un porco! Cosa vuoi da meee!!?’…era completamente nel panico…
    
    Io sferrai il mio attacco:’Voglio che ti presenti al mio appartamento. Abito in Via (‘) domani pomeriggio. Citofona al n.17. Alle cinque. E non fare tardi.’ .Le mie parole erano più di una richiesta: erano un ordine.
    
    ‘Va bene. Ci sarò.’ Le sue furono una conferma.
    
    Il giorno dopo, non si presentò.
    
    Io ne fui inizialmente molto arrabbiato e deluso…anche perchè ormai la sentivo già mia…
    
    Ma ...
«1234...8»