1. L’amico ginecologo


    Data: 10/10/2020, Categorie: Cuckold Etero Sesso di Gruppo Autore: supersuper, Fonte: RaccontiMilu

    La mia ragazza Simona è una donna bellissima, occhi castani, capelli neri leggermente mossi, alta 1,70, una terza di seno e un bellissimo culo da zoccola che è il punto di forza nell’attirare gli sguardi di tutti i maschi che la incontrano. Purtroppo però in quanto a sex appeal le cose vanno male, posso dire che ho la fidanzata più ingenua del mondo, non prende mai l’iniziativa sessuale e anche se obbedisce e quando voglio farmi spompinare non ci sono mai problemi, di contro non riesco a coinvolgerla nelle mie fantasie sessuali da gran maiale. Recentemente ho trovato in Fabio, un mio collega di ufficio, un gran complice a cui confidare le mie fantasie. Più di una volta mi ritrovo a parlare con lui delle mie voglie di coinvolgere la mia Simona in porcate di gruppo. Certo sono solo fantasie, ma Fabio un bel giorno, stanco delle mie lamentele, mi sfida: “Perchè non organizziamo una cosetta alle spalle della tua ignara ragazza?” “Cosa hai in mente?” gli chiesi? “Dovrà pure fare una visista medica prima o poi, fammelo sapere e vedrai che sorpresa”. Annui pensando che sicuramente Fabio aveva già un piano da attuare e pensare che lui avrebbe condiviso con me questa cosa mi faceva eccitare moltissimo.
    
    Un sabato sera, a cena, Simona mi raccontò come al solito la sua giornata e di come aveva speso il pomeriggio a fare shopping. Ad un tratto ecco l’inaspettato: “Sai amore mio, ho ancora quel fastidioso prurito intorno al culetto, non avrò preso qualche infezione in piscina?” Io sapevo benissimo che il suo prurito era dovuto alla sua fissazione di portare i minijeans corti ed attillati durante l’estate con il culone che si ritrova e ce lo aveva anche detto un nostro amico medico ma lei non gli aveva voluto dare minimamente retta. “Benissimo amore mio, ti prenoto una visita dal miglior ginecologo della città se sei d’accordo”. “Certo amore, ma non mi portare dall’ultimo da cui siamo andati che vecchio come era mi faceva schifo persino spogliarmi davanti a lui..:”.
    
    Il lunedì successivo mi confidai con Fabio: “Ottimo, ora lascia fare tutto a me, ti darò l’appuntamento con l’indirizzo a cui andare tu devi solo portarla e goderti la visita che io e un mio amico infermiere le prepareremo” “Ma tu non sei ginecologo” feci notare “infatti non sarà proprio una visita tradizionale, lei è così ingenua vedrai che non sospetterà nulla”. Due giorni dopo telefonai a Simona e le dissi che la sera successiva alle 21 avevamo la visita ginecologica che lei desiderava. Verso le 20 eravamo pronti, lei aveva indossato un abitino bianco con dei ricami che le metteva in evidenza sia il mitico culo che le tettone, io già pregustavo lo spogliarello a cui si sarebbe dovuta sottoporre davanti ai miei colleghi. Arrivammo puntuali, ci aprì la porta il Dott. Mascagni che doveva essere l’infermiere complice di Fabio. Io che lo sapevo non l’avrei mai scambiato per un ginecologo, era tozzo, rozzo in evidente sovrappeso e dai modi un pò burberi ed autoritari di sicuro un gran maiale. ...
«1234»