1. Io e la gabbietta


    Data: 27/09/2020, Categorie: Cuckold Autore: Caged_man, Fonte: RaccontiMilu

    LA GABBIETTA
    
    Chiunque non abbia mai provato a indossare una gabbietta di castità (Chastity cage), ma fosse interessato all’argomento, troverà qui alcune informazioni che sono frutto delle esperienze personali di chi la indossa regolarmente. Una premessa &egrave comunque essenziale: dobbiamo ricordare sempre che si tratta di un gioco di coppia, eccitante, intrigante, che può condizionare il vostro stile di vita, che può diventare anche un gioco di ruolo, un gioco in cui si può invertire il rapporto dominante/subalterno in cui entrambi accettano di interpretare il ruolo, ma pur sempre e solo un gioco. La gabbietta non deve diventare un’ossessione, in caso contrario potrebbe trasformarsi in patologia e non &egrave quello di cui stiamo parlando qui.
    
    Innanzitutto cos’&egrave una gabbietta di castità.
    
    Una gabbietta di castità &egrave una gabbia per il pene che viene indossata dal maschio, volontariamente o sotto costrizione, per impedire di avere la libera disponibilità del suo sesso. Questa, una volta chiusa, non consentirà più al pene di avere erezioni, diventando uno strumento di controllo della sessualità. La dimensione della gabbietta determinerà il grado di contrizione a cui il maschio &egrave sottoposto. Nella scelta delle dimensioni della gabbietta, bisogna tenere in mente che non ci sono limiti minimi che possono impedirne l’uso. Un pene che misura a riposo 10 ‘ 12 cm o oltre, può tranquillamente essere rinchiuso in una gabbietta di 2 cm di lunghezza, purché il diametro della stessa, abbia un misura che consenta alla circonferenza del pene di entrarci. Discorso diverso &egrave per il diametro dell’anello che viene posto alla base e che deve cingere anche i testicoli. In questo caso il diametro deve essere sufficientemente stretto da evitare la fuoriuscita accidentale della base, ma non eccessivamente, per evitare fastidiose irritazioni che ne limiterebbero l’uso. La circonferenza dello scroto più lo spessore di 1 o 2 dita &egrave la misura corretta per assicurare una buona tenuta senza irritare troppo la pelle. In circolazione ci sono vari tipi di modelli di chastity cage, che possiamo riassumere in 3 famiglie: metallo, plastica, silicone, possono essere più o meno aperte e possono avere un tubetto uretrale oppure no.
    
    Al di là dell’aspetto tecnico, che in questo caso non &egrave per me di grande interesse, quello che vorrei sviluppare &egrave l’aspetto psicologico.
    
    Cosa si prova indossando una gabbia di castità? Quali sensazioni ed emozioni si vivono quando si indossa un apparato che limita la propria sessualità?
    
    La prima volta che si rinchiude il proprio pene in una gabbietta genera un’emozione molto forte. Il sentimento prevalente in questo caso &egrave quello della privazione. Se ci si autorinchiude, non crea grande apprensione in quanto si &egrave consapevoli che se la privazione dovesse essere troppo insopportabile, la chiave &egrave a disposizione per interrompere la situazione di disagio. Quando invece, la chiave, ...
«1234...»