1. La locanda di pribiter


    Data: 15/09/2020, Categorie: Sesso di Gruppo Autore: Rocker78, Fonte: Annunci69

    La notte era fonda nel vecchio villaggio di Pribiter allle porte di Arcasia, le persone andavano e venivano dal locale in fondo alla strada.La vecchia locanda frequentata da viaggiatori, cacciatori e puttane era sempre affollata. La locanda era putrida e lugrube il cibo era sgradevole ma era l'unica locanda del paese. Al piano superiore c'erano le stanze per il pernottamento.
    
    Lucio era arrivato da pochi giorni in paese, era li per poter vendere qualche pelliccia e gioielli.
    
    Lucio aveva incontrato Melissa nel locale, lei era una puttana per devozioine, a lei proprio piaceva il maschio, piaceva il cazzo e ogni qual volta potesse si faceva scopare senza ritegno.
    
    Melissa era una donna un po in carne, non grassa, ma con un po di ciccietta qua e la, un bel seno tondo e un culo bello sodo, culo che usava solo con I very stalloni, solo con chi ne avesse le capacita' anatomiche.
    
    . Lucio, uomo sulla cinquantina, capello brizzolato, barba un po incolta ma non lunga, sguardo gentile e sorriso da da sciogliere I ghiacciai, stava bevendo il suo bicchiere di rum e assaggiando la sbobba preparata in cucina quando la Formosa Melissa si avvicino' per agganciarlo.
    
    -Hi, straniero, vedo che hai tanta fame- disse lei appoggiando le sue tette al braccio
    
    L'uomo la osservo' da capo a piedi, poi si guardo' in giro,il locale era pieno di gente, chi beveva, chi dormiva ubriaco contro il muro, e poi in un angolo buio del locale una donna era china sul membro in un barbuto avventore.Poteva vedere quel cazzo entrrare e uscire dalla bocca della donna. Lucio torno a guardare la donna accanto a se e senza dire una parola riprese a bere il suo rum.
    
    -Ti piacerebbe se ti facessi io quello che quella donna sta facendo a quell'uomo- chiese lei vogliosa
    
    Lui la guardo' con un sorriso luccicante -quanto mi costerebbe un pompano da te?- chiese senza mezzi termini''
    
    - 5 dinari, ingoio per 10 dinari-
    
    -Guarda che io ho un cazzo grosso... ci sai fare con I cazzi grossi?- chiese sorridendo
    
    -Se hai davvero un cazzo come dici, mi faccio scopare gratis, ovvio senza contare il pompino, quello me lo paghi- disse ridendo
    
    Cosi I due si diressero alla camera di Melissa. La camera non era molto grande, c'era un letto a una piazza e mezzo, un armadio e un mobiletto, la doccia e il lavandino earno in un altra stanza.
    
    Lei propose di fare una doccia assieme, I due cominciarono a spogliarsi e quando lei finalmente vide le dimensioni dekl cazzo di lui rimase schoccata. cazzo era un 25 cm con una bella circonferenza. Lui la guardo' e sempre con quel sorriso da predatore consumato la accompagno' sotto la doccia.
    
    Lei era incredula, insaponava quella verga mostruosa, e gli sembrava non avesse fine, sotto l'acqua scrosciante lei si inchino e senza dire nulla ingoio' il cazzo di lucio.
    
    La ragazza ne aveva visti tanti, esperienza ne aveva da vendere, soprattutto nei lavori di bocca.
    
    Lei saliva e scendeva con la sua bocca, le mano ando' a tastare I testicoli pieni e ...
«12»