1. IL marito di Elena


    Data: 12/09/2020, Categorie: Cuckold Sesso di Gruppo Autore: Zorrogatto, Fonte: RaccontiMilu

    ... gentile.
    
    Risposi che andava bene e ‘mentendo, forse- gli dissi che ero contento di vederlo.
    
    Lui fece finta di credermi e mi invitò a bere qualcosa in un bar lì vicino.
    
    ‘Mi farebbe davvero piacere, ma Elena mi aspetta a casa” provai a svicolare.
    
    ‘Solo dieci minuti, dai; poi anch’io ho cose da fare” La sua non era una preghiera, era un ordine.
    
    Capitolai.
    
    ‘Sai’ -disse, quando ci trovammo seduti davanti a due crodini- ‘ a Luca farebbe molto piacere incontrarvi’ Tu ed Elena, intendo!’ precisò ed io farfugliai qualcosa per tentare di evitare l’inevitabile: mi sentivo come Schettino che parlava di un guasto elettrico, mentre in realtà stava naufragando per una sua cazzata’
    
    Troncò ogni mia scusa e ci invitò (ma forse sarebbe più giusto dire che ‘ci convocò’!) a cena in un ristorante che non conoscevo per la sera dopo.
    
    ‘Non faremo nessuna allusione alle foto ed alle tue confidenze, ti assicuro’ -stranamente, gli credetti- ‘ ovviamente SE verrete a cena con me e Luca!’
    
    Non potei far altro che accettare.
    
    Tornato a casa, dissi allegramente ad Elena che avevo incontrato Matteo e che ci aveva simpaticamente invitato a cena per la sera dopo.
    
    Lei non era troppo entusiasta della cosa, ma poi si convinse ad accettare.
    
    Da parte mia, vedevo una sorta di via d’uscita da quella imbarazzante situazione; se ‘come presumibile!- ci avessero provato, magari con troppa insistenza perché erano su di giri per le foto ed i miei chiarimenti in msn, Elena li avrebbe sicuramente’ arginati e la situazione sarebbe rientrata nei canali della normalità.
    
    Per facilitare il raggiungimento di questa soluzione, convinsi Elena, la sera dopo, a vestirsi in modo abbastanza sexy, indossando decolté con tacco da nove centimetri, una minigonna leggermente più corta di quelle che indossava abitualmente, una vaporosa camicetta bianca e sopra una sorta di panciotto, che la rendeva non convenzionale.
    
    Subdolamente, bocciai in serie tutti i reggiseni che provava sotto la camicetta ” questo spunta’ questo si vede’ questo traspare dal tessuto’ questo non ti rende merito” finch&egrave lei, seccata, sbottò: ‘Mi hai rotto le palle! Vuoi che venga senza????’
    
    Bingo! Feci finta di rifletterci e poi: ‘Beh’ tanto col panciotto non si vedrebbe nulla di scandaloso e se non ne approfitti adesso che hai trentacinque anni’ a cinquanta non credo che il tuo seno potrà ancora permettersi di essere libero”
    
    Lei, irritatasi allacciò la camicetta, si mise il panciotto e, con tono di sfida, mi informò: ‘Sono pronta! Visto che ho capito che tu VUOI che esca così, avanti! Ti accontento!!’
    
    Dentro di me, gongolavo: oltre che per il piacere di essere accanto a quella bella donna che avevo sposato, anche perché immaginavo che Luca, che si era mostrato nella chat una persona abbastanza rozza, sicuramente avrebbe ‘svaccato’, si sarebbe fatto mandare a fare in culo da Elena e la minaccia (minaccia?) alla nostra serenità coniugale si sarebbe dissolta, anche se, però, mi dispiaceva ...
«1234...20»